Chi lavora tanto tende a bere molti alcolici

Share

I work alcoholic non sono solo ‘alcolizzati’ di lavoro, ma tendono anche a bere di più. Secondo uno studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità pubblicato sulla rivista Safety and Health at Work, i dipendenti che lavorano 49 o più ore a settimana consumano in media un bicchiere di vino o una pinta di birra in più rispetto a quelli che lavorano le classiche 40 ore a settimana. Nello studio, gli esperti hanno esaminato i dati di 14 studi che hanno coinvolto circa 105.000 persone. Coloro che hanno lavorato dalle 41 alle 48 ore settimanali hanno consumato in media 10,4 g di alcol puro in più a settimana rispetto a coloro che hanno lavorato dalle 35 alle 40 ore. È l’equivalente di una mezza pinta di birra o di un bicchierino di vino. Ma coloro che lo fanno dalle 49 alle 54 ore a settimana consumano 17,7 g in più di alcol puro ogni settimana, lo stesso di una pinta di birra o di un bicchiere di vino più grande. Lo studio dell’OMS non ha trovato prove che lunghi orari di lavoro fossero legati al binge drinking, nonostante i documenti precedenti avvertissero di un collegamento. Il SSN raccomanda a uomini e donne di non bere regolarmente più di 14 unità a settimana, circa 112 g di alcol puro, poco più di 10 bicchierini di vino a settimana Gli ossessionati dal lavoro usano l’alcol per “ricompensare” sé stessi e rilassarsi dopo una settimana lunga e stressante, dicono i ricercatori che avvertono anche che la crisi del costo della vita potrebbe costringere più famiglie a fare gli straordinari o ad accettare un secondo lavoro, il che potrebbe portare più persone ad attaccarsi alla bottiglia.