Pirelli, cda ha approvato la nuova linea bancaria “sustainability-linked” da 400 mln

Share

Il Consiglio di Amministrazione di Pirelli, nella foto l’a. d. Marco Tronchetti Provera, ha approvato la sottoscrizione con un selezionato pool di banche internazionali di una linea di credito “sustainability-linked” per un ammontare fino a 400 milioni di euro con scadenza a 19 mesi che consente di ottimizzare ulteriormente la struttura finanziaria del gruppo. La nuova linea, che sarà utilizzata per rimborsare parte del debito in scadenza nel 2023, contribuisce a preservare il margine di liquidità, con le scadenze sul debito coperte fino al primo semestre 2024. La nuova linea è parametrata all’obiettivo Pirelli di diminuzione delle emissioni assolute di gas serra da materie prime acquistate (Scopo 3), validato da Science Based Targets initiative (SBTi) e contenuto nel primo “Sustainability-linked financing Framework” di Pirelli, il documento che contiene le linee guida e gli impegni dell’azienda verso i propri stakeholder in materia di finanza sostenibile. Inoltre il Cda ha aggiornato le risoluzioni relative all’emissione di prestiti obbligazionari per 1 miliardo di euro a valere sul programma EMTN da 2 miliardi di euro, revocando la delibera approvata in data 23 febbraio 2022 ed approvandone contestualmente una nuova per l’emissione, sempre nell’ambito del programma EMTN, di prestiti obbligazionari non convertibili da collocare presso investitori istituzionali fino a 1 miliardo di euro da eseguirsi entro maggio 2023 per tener conto delle mutate condizioni di mercato e degli interventi – già effettuati o previsti – da parte delle banche centrali.