Viva Technology 2022, la Sardegna sarà una delle protagoniste della fiera

Share

Otto startup della Sardegna parteciperanno a Parigi a ‘Viva Technology 2022’, fiera dedicata alla tecnologia e all’innovazione digitale fra le più importanti in Europa, in programma dal 15 al 18 giugno prossimi.
La missione è organizzata dall’agenzia regionale Sardegna Ricerche per favorire l’internazionalizzazione e la competitività delle imprese sarde. Le startup sarde, selezionate con un avviso pubblico, sono Billalo, Certy, Footure Lab, Funnel, Healthy Virtuoso, Livegreen: avranno a disposizione uno spazio espositivo collettivo nell’area ‘Startup Village’. Le imprese avranno visibilità anche sulla piattaforma online di Viva Technology, nell’ambito dello ‘stand virtuale’ di Sardegna Ricerche. Queste sono le proposte delle 8 startup sarde. Billalo srl presenta una soluzione di advertising intelligence dedicata alla digitalizzazione della gestione e compravendita degli spazi di pubblicità out of home, tra cui affissioni, cartellonistica, pubblicità transit, nei centri commerciali, stazioni.
 Certy srl è la prima azienda in Italia che permette di acquistare usato online con un sistema che comprende controllo, pagamento e spedizione. Nata nel 2018 ha oggi il suo pulsante ‘compralo ora’ in più di 250 mila annunci online. Offre anche un servizio che consente di prenotare in sicurezza una casa per le vacanze dopo un sopralluogo di verifica. Footure Lab srl, attraverso i suoi strumenti principali, Footurecompass e Footuredesk, propone servizi di produzione di sports data di alta qualità per il comparto calcistico mondiale.  
Funnel srl presenta un nuovo software intermediario che fornisce accesso semplice e veloce a servizi digitali di pubblica utilità ad alta richiesta. Il portale Pubblica utilità è sviluppato per centralizzare e consolidare l’esperienza dell’utente, offrendo un unico punto di accesso a più servizi sia su dispositivi personali, sia su dispositivi pubblici e macchine multiutente.   Healthy Virtuoso srl ha sviluppato una piattaforma che utilizza la gamification, l’intelligenza artificiale e i big data per aiutare le aziende a migliorare la salute e il coinvolgimento dei propri collaboratori.  
Livegreen soc. agricola srl si occupa di coltivare microalghe e di trovare loro applicazioni sostenibili. Il nuovo prodotto è un isolato proteico che può essere utilizzato per produrre sostituti della carne, con un impatto positivo sull’ambiente in quanto coltivabile senza spreco di acqua e grazie all’anidride carbonica assorbita dall’acqua.
 WiData srl offre soluzioni di data science, intelligenza artificiale e Internet degli oggetti per la valorizzazione dei dati rilevati dall’ambiente o degli open data nelle Smart City, nei settori mobilità e trasporti, energia, ambiente e servizi alla cittadinanza.
Ogni anno Viva Technology ospita oltre 13 mila startup, alcune delle principali multinazionali del settore hi-tech (tra cui Google, Huawei, Amazon Web Services, IBM, Intel, Cisco, Alibaba Group) e un fitto programma di conferenze con relatori di alto profilo.
Per quest’edizione ono previsti più di 100.000 visitatori, di cui oltre 26.000 in presenza, provenienti da 150 paesi. Tra i relatori di quest’anno sono annunciati Vitalik Buterin (fondatore di Ethereum), Ryan Roslansky (ceo di Linkedin), Audrey Azoulay (dg Unesco), CZ (fondatore e ceo di Binance), Sumbul Desai (vicepresidente della divisione Health di Apple) e Jane Goodall, etologa e ambientalista.