Piemonte, crescono gli imprenditori del terziario over 70

Share

Nelle province del nord Piemonte (Novara, Vercelli, Biella e Verbania) tra gli imprenditori del terziario vanno forte gli over 70. E’ uno dei dati più curiosi contenuti nel dettagliato report annuale sullo stato del sistema delle imprese di commercio, turismo e servizi promosso dagli Enti bilaterali terziario del territorio e realizzato dal professor Alessandro Minello dell’Università Ca’ Foscari per il Centro Studi sul Terziario del Piemonte Nord.
 Secondo i dati presentatinella sede novarese di Confcommercio, il 2021 si presenta come un anno di parziale ripresa per il sistema economico del Piemonte Nord, anche se le ripercussioni dovute alla crisi pandemica continuano a farsi sentire.
Il tessuto imprenditoriale, nel suo complesso, registra una crescita del +0.1% rispetto al 2020, anche se l’andamento del 2021 è stato piuttosto altalenante, evidenziando una prima parte dell’anno in forte aumento (+0.7% pari a +616 unità locali) e un secondo semestre in calo (-0.6% pari a -518 unità locali). Si tratta comunque di un risultato incoraggiante, dopo il lungo periodo di flessione che ha visto le aziende del territorio ridursi ad un tasso medio del -2.3% nei quattro anni precedenti, con un bilancio complessivo di -2.041 esercizi dal 2017 al 2020.
    Tra i focus più interessanti contenuti nello studio, c’è quello che conferma il progredire dell’invecchiamento della classe imprenditoriale, sia su scala tendenziale che congiunturale con variazioni negative registrate anche nel 1° trimestre 2022. Quella degli imprenditori del terziario nel nord Piemonte sembra essere una categoria invecchiata e in progressivo sempre più marcato invecchiamento. Basta considerare che si registra una diminuzione del 13,2% degli imprenditori under 30 e del -5.4% degli imprenditori tra i 30 e i 49 anni e che invece fanno segnate dinamiche positive soprattutto le classi di età più avanzata: +2.8% tra 50 e 69 anni e addirittura +7.9% per gli ultra 70enni. I valori registrati non si discostano molto rispetto al 1° trimestre 2021. Le variazioni tendenziali evidenziano tuttavia un lieve riduzione della flessione nella situazione degli under 30, infatti nel Piemonte Nord la variazione al 1° trimestre 2022 risulta del -2.6% a fronte di un -4.3% del 1° trimestre 2021.