Autogrill, ricavi in aumento

Share

L’Assemblea degli Azionisti di Autogrill S.p.A., riunitasi in sede ordinaria sotto la presidenza di Paolo Roverato, ha esaminato e approvato il bilancio dell’esercizio 2021, che evidenzia una perdita netta pari a €28.250.440, e ha altresì approvato la proposta del Consiglio di Amministrazione di coprire la perdita dell’esercizio con le riserve disponibili. L’Assemblea ha inoltre confermato Amministratore Manuela Franchi, cooptata dal Consiglio di Amministrazione in data 7 aprile 2022 a seguito delle dimissioni di Laura Cioli. Manuela Franchi resterà in carica fino a scadenza dell’attuale Consiglio di Amministrazione, quindi sino alla data dell’assemblea convocata per l’approvazione del bilancio di Autogrill relativo all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2022. Il Consigliere Manuela Franchi ha dichiarato di essere in possesso dei requisiti di indipendenza, ai sensi dell’art. 147-ter, comma 4, e dell’art. 148, comma 3, D. Lgs. 58/98 e dell’art. 10 dello Statuto Sociale, nonché dei requisiti di indipendenza contemplati dal Codice di Corporate Governance delle Società Quotate (edizione 2020) come recepiti dalla Società nel vigente Regolamento del Consiglio di Amministrazione. Il Gruppo Autogrill ha chiuso l’esercizio 2021 con ricavi pari a €2.596,8m, in aumento del 32,8% a cambi costanti rispetto al 2020 (30,9% a cambi correnti), con una performance dei ricavi like for like del +39,0%. L’EBIT underlying1 è stato pari a -€7,0m (rispetto a -€515,8m nel 2020) e l’EBIT è stato pari a €118,6m (-€511,6m nel 2020). Il risultato netto underlying (attribuibile ai soci della controllante) è stato pari a -€105,8m (-€485,7m nel 2020). Il risultato netto (attribuibile ai soci della controllante) è stato pari a -€37,8m (-€479,9m nel 2020). Il flusso monetario netto è stato pari a +€895,1m (-€534,8m nel 2020). Nel corso dell’esercizio sono stati registrati nuovi contratti vinti e rinnovi per circa €4,3 miliardi, con una durata media di circa 3 anni.