La Calabria punta sull’energia rinnovabile

Share

Il futuro è ora e risiede nella capacità di favorire la produzione e il consumo locale di energia rinnovabile: questo è il forte messaggio lanciato dalla Regione Calabria nel corso dell’incontro svoltosi nella Cittadella, a Catanzaro, sul tema delle Comunità Energetiche Rinnovabili (CER).
 “L’energia rinnovabile deve diventare un asset di sviluppo prioritario per la nostra Regione – ha evidenziato il presidente Roberto Occhiuto, nella foto, – La costituzione delle Comunità energetiche è un’occasione preziosa che non possiamo e non vogliamo sprecare. La Calabria è ricca di fonti naturali quali il sole, l’acqua, il vento. Attualmente produciamo il triplo dell’energia che utilizziamo e, per questo, dobbiamo individuare e attrarre soggetti che promuovano investimenti in energie rinnovabili nella nostra regione, con modalità che mirano a creare benefici soprattutto per i calabresi. Stiamo procedendo anche alla costituzione della Comunità energetica in Cittadella, ragionando anche con l’amministratore di Sacal per crearne altre nei nostri aeroporti”.
“E’ attivo – ha annunciato infine il presidente Occhiuto – il portale web CalabriaEnergia dedicato alle politiche regionali in tema di Energia. Uno strumento importante per accompagnare gli uffici tecnici dei Comuni, che spesso hanno difficoltà economiche e poco personale, nel progettare e costituire le Comunità Energetiche Rinnovabili”.
“Si tratta – ha precisato l’assessore allo Sviluppo economico e Attrattori culturali, Rosario Varì – del primo sportello telematico di supporto ai Comuni dedicato a questo settore. Un servizio importante che parte proprio dalla Calabria e sarà di ausilio alle amministrazioni comunali per la creazione delle CER, sia telematicamente che attraverso un’interlocuzione diretta”.