Moody’s migliora i rating di Banco BPM di un notch, grazie ai risultati raggiunti dal Gruppo, soprattutto in termini di asset quality, derisking e solida posizione patrimoniale

Share

Si rende noto che la società di rating Moody’s Investors Service ha migliorato i rating di Banco BPM (nella foto, l’a. d. Giuseppe Castagna) di 1 notch, portandolo da Ba2 a Ba1. L’Outlook dei rating a lungo termine rimane Stabile. Il miglioramento dei rating a lungo termine sui depositi e sul debito senior unsecured è stato trainato dall’upgrade di un notch dello standalone Baseline Credit Assessment (BCA) di Banco BPM, passato da ba3 a ba2. L’upgrade del BCA riflette principalmente i miglioramenti raggiunti dalla banca nella qualità del credito a seguito del continuo processo di de-risking nel proprio portafoglio di impieghi. Moody’s evidenzia altresì la posizione patrimoniale di Banco BPM, che si posiziona ad un livello nettamente superiore rispetto ai requisiti regolamentari. Ricordiamo che lo scorso 26 aprile Banco BPM ha ricevuto da Fitch Ratings l’assegnazione dei nuovi rating, tutti a livello investment grade, con Outlook Stabile, e migliorativi di 3 notch rispetto alle precedenti valutazioni assegnate dall’agenzia che risalivano al periodo antecedente la fusione (dicembre 2016). Il giudizio positivo dei nuovi rating di Fitch si basa su diversi fattori tra cui: diversificazione dei ricavi, profilo di rischio moderato, raccolta e liquidità stabili, capitalizzazione adeguata e qualità del management.