Il ministro Colao in visita a Cefriel, Centro di Innovazione Digitale 

Share

Il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale Vittorio Colao è stato in visita questa mattina a Cefriel, Centro di Innovazione digitale che da oltre 30 anni aiuta le imprese nel percorso di innovazione e digitalizzazione. Il Ministro ha incontrato il direttore scientifico e amministratore delegato di Cefriel, Alfonso Fuggetta e il presidente del centro, Stefano Venturi, le principali istituzioni lombarde, il personale, i soci e alcune delle principali aziende italiane. All’incontro sono intervenuti i rappresentanti delle principali istituzioni quali Regione Lombardia, con l’assessore Fabrizio Sala, Comune di Milano, con Layla Pavone e Assolombarda con il vicepresidente Enrico Cereda. 
Un momento utile per il consolidamento e il potenziamento di una strategia di intervento a supporto dello sviluppo digitale del Paese. Cefriel, infatti, nonostante gli eventi che hanno contraddistinto gli ultimi anni – prima la pandemia, ora il conflitto russo-ucraino – è una realtà solida e in piena fase di rafforzamento e crescita discontinua, che si prepara a rispondere alle sfide di un Paese sempre più sotto pressione, con un record in termini di ricavi (oltre 7 i milioni previsti per il primo semestre) e tanti progetti importanti che si sono concretizzati. Questa situazione favorevole potrebbe consentire a Cefriel, in quanto not for profit, un importante ritorno in termini di investimento nel capitale umano: solo per quest’anno sono già previsti oltre 20 talenti da inserire in organico.
“È la prima volta che un Ministro dell’innovazione visita Cefriel – ha detto Fuggetta – Anche per questa ragione, è stato un privilegio e un piacere ricevere oggi nella nostra sede Vittorio Colao. Il Ministro ha visitato gli uffici e conosciuto le persone che lavorano nel nostro centro. In seguito, ha proposto alcune considerazioni ai soci di Cefriel e a una selezione delle aziende clienti più importanti sui temi caldi dell’innovazione tecnologica e della trasformazione digitale. Questa visita ha contribuito ad avviare un importante momento di confronto e condivisione sull’efficacia delle politiche di innovazione”. E prosegue Fuggetta: “Un’occasione per sottolineare anche il valore che hanno per il nostro futuro i servizi digitali, un esempio su tutti la piattaforma E015 realizzata per la Regione Lombardia. Nata in funzione di Expo 2015, E015 è oggi un ambiente digitale che consente di far parlare tra loro i sistemi informatici di attori pubblici e privati che operano sul territorio in molteplici settori”.“Da sempre crediamo – ha dichiarato il presidente di Cefriel Stefano Venturi – che la missione del centro di accelerare il trasferimento tecnologico verso le imprese, i cittadini e le amministrazioni possa contribuire in modo sostanziale alla trasformazione dell’Italia”.