Il consorzio della Mozzarella Bufala Campana Dop sceglie McCann come partner di comunicazione

??????????????
Share

(di Tiziano Rapanà) Vi segnalo una notizia che non attiene solo al mondo dell’enogastronomia. Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, unico organismo riconosciuto a livello ministeriale per la tutela e la valorizzazione di questa eccellenza casearia italiana, sceglie McCann come partner di comunicazione per il 2022 con incarico diretto.

L’agenzia, guidata da Daniele Cobianchi, supporterà il Consorzio di Tutela nel percorso di riposizionamento sul mercato, intrapreso sia a seguito delle nuove abitudini dei consumatori, emerse nel post-covid, che alla presenza di ulteriori opportunità di crescita internazionale del prodotto. La collaborazione riguarda l’elaborazione della nuova immagine di brand e della campagna di comunicazione per conquistare anche i consumatori più giovani con un approccio leggero e coinvolgente. La nuova campagna multicanale partirà il prossimo giugno.

La mozzarella di bufala campana Dop, come ben sapete, è un’eccellenza del tessuto culturale gastronomico nostrano. Il Consorzio di Tutela mira a valorizzare la sua unicità con un nuovo approccio per trasmettere maggiori informazioni e più consapevolezza ai consumatori anche grazie alla collaborazione con McCann che metterà in campo tutta la sua expertise.
Pier Maria Saccani, nella foto, Direttore del Consorzio di Tutela ha così spiegato la partnership: “La mozzarella di bufala campana Dop è un’eccellenza del saper fare Made in Italy. Vogliamo avvicinarci ai Millennials che sono il cuore delle famiglie, quelli che cercano la qualità del prodotto e sono attenti ai temi della sostenibilità e della tracciabilità della filiera. Ci affidiamo a McCann per questo nuovo riposizionamento sul mercato”.

Daniele Cobianchi, Ceo McCann Worldgroup Italia, ha espresso soddisfazione per la cosa: “Siamo orgogliosi di essere stati scelti da una delle eccellenze alimentari italiane più famose al mondo. Il nostro supporto sarà mirato a raccontare la straordinarietà del prodotto e della cultura territoriale, mixando tradizione e contemporaneità”.

Ci sono molti molti di gustare la mozzarella di bufala. Io vi propongo una ricetta strepitosa del mio amico Mimmo Corcione, grande matematico nonché star di YouTube. Sto parlando delle mitiche fettuccine alla Re Ferdinando II. Questi sono gli ingredienti, per 6 persone: 600 grammi di fettuccine (all’uovo), un chilogrammo di pomodori freschi tipo San Marzano o altro, quattro peperoncini verdi dolci, 150 grammi di prosciutto crudo tagliato a listarelle (come fossero delle fettuccine), 200 grammi di mozzarella in piccoli cubetti, 100 grammi di ricotta fresca di pecora, 100 grammi di burro, 100 grammi di formaggio grattugiato (meglio il parmigiano), basilico in abbondanza (come se piovesse), 6 cucchiai d’olio d’oliva extravergine, sale e pepe quanto basta. Così Mimmo vi suggerisce di preparare la sfiziosa pietanza: “Preparate in una padella larga e capace una buona salsa di pomodoro fresco soffriggendo a fiamma molto bassa il prosciutto crudo a listarelle con due cucchiai d’olio e il burro, aggiungete poi i pomodori pelati. Cuocete per circa un quarto d’ora ed infine spolverate con almeno 10 foglie di basilico spezzettato a mano. In una padellina, ed in un velo d’olio, friggete per circa 5 minuti a fiamma bassa quattro peperoncini verdi dolci privati dei semi. Nel frattempo lessate le fettuccine in abbondante acqua bollente salata. Scolatele, nella padella contenente il sugo, e unite la mozzarella tagliata a piccoli dadini, la ricotta, i quattro peperoncini verdi dolci e il cacio grattugiato; mescolate il tutto e servite”.

tiziano.rp@gmail.com