Gruppo FOS, valore della produzione è pari a 17,6 mln

Share

L’Assemblea degli Azionisti di FOS S.p.A, PMI genovese di consulenza e ricerca tecnologica, attiva nella progettazione e nello sviluppo di servizi e prodotti digitali per grandi gruppi industriali e per la pubblica amministrazione, quotata al segmento Euronext Growth Milan di Borsa Italiana, si è riunita in sede ordinaria, senza la partecipazione fisica dei soci, sotto la presidenza dell’Ing. Brunello Botte. Come specificato nell’avviso di convocazione pubblicato sul sito internet della Società, l’intervento in Assemblea da parte di coloro ai quali spetta il diritto di voto è avvenuto esclusivamente mediante il rappresentante designato dalla Società ai sensi dell’art. 135-undecies del D. Lgs. n. 58/98. L’Assemblea degli Azionisti ha esaminato e approvato il Bilancio d’esercizio e ha preso visione del Bilancio consolidato al 31 dicembre 2021. Il Valore della produzione del Gruppo è pari a 17,6 milioni di Euro (+30% rispetto a 13,6 milioni di Euro al 31 dicembre 2020). Tale crescita è stata generata sostanzialmente dal rafforzamento del posizionamento e dall’ampliamento della base clienti in tutte le linee di ricavo, da un ampliamento dei servizi in modalità SaaS e outsourcing IT, dalla diversificazione delle aree di intervento per la linea Communication Technology, in particolare in ambito Biomedicale, dai nuovi progetti in ambito Ingegneria e Ricerca e Sviluppo e dalla nuova linea di ricavo Digital Learning. L’EBITDA del Gruppo al 31 dicembre 2021 è stato pari a Euro 3,1 milioni e ha registrato una crescita del 18% rispetto a Euro 2,7 milioni al 31 dicembre 2020. L’EBIT al 31 dicembre 2021 è stato pari a Euro 1,6 milioni e ha registrato una crescita del 18% rispetto a Euro 1,4 milioni al 31 dicembre 2020, dopo ammortamenti, accantonamenti e svalutazioni per Euro 1,5 milioni (Euro 1,3 milioni al 31 dicembre 2020). Si segnala che il Gruppo, in continuità con quanto fatto nel corso dell’esercizio 2020, ha deciso di usufruire della parziale sospensione degli ammortamenti, secondo quanto previsto dalla Legge del 13 ottobre 2020 n. 126. In particolare, sono stati sospesi gli ammortamenti relativi ai progetti di ricerca e sviluppo che, a seguito della pandemia, verranno commercializzati nel 2022, con un beneficio a conto economico pari a Euro 187.068, importo destinato ad una riserva indisponibile di patrimonio netto. L’EBT al 31 dicembre 2021 è stato pari a Euro 1,5 milioni, in aumento del 23% rispetto al dato al 31 dicembre 2020 pari a 1,2 milioni di Euro. Il Risultato Netto è stato pari a Euro 1,1 milioni, in crescita del 13% rispetto al 31 dicembre 2020 (Euro 0,9 milioni). La Posizione Finanziaria Netta consolidata al 31 dicembre 2021 è cash positive (cassa) per Euro 1,7 milioni, in miglioramento del 12% rispetto al dato del 31 dicembre 2020 (Euro 1,6 milioni). Il dato è influenzato dagli esborsi sostenuti, per Euro 0,1 milioni, per gli investimenti nelle costituzioni delle start up Piano Green S.r.l., Unibuild S.r.l. e Mr Pot Still S.r.l. e, per Euro 0,5 milioni, per l’acquisto di azioni proprie ai fini del relativo piano di buy-back approvato dall’assemblea dei soci, e dall’apporto di Euro 0,4 milioni derivanti dalla conversione di n.141.062 warrant FOS avvenuta in data 30 settembre 2021, al termine del secondo periodo di esercizio. Il Patrimonio Netto, pari a Euro 9,4 milioni è in crescita rispetto al 31 dicembre 2020 (Euro 8,4 milioni) per effetto del positivo risultato d’esercizio pari a Euro 1,1 milioni, oltre che per effetto della conversione dei warrant FOS sopra menzionata. Si segnala, inoltre, che nel patrimonio netto risulta iscritta una Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio pari a Euro 0,5 milioni al 31 dicembre 2021, a seguito dell’acquisto di azioni proprie citato. Il Valore della Produzione, pari a Euro 8,3, milioni è in crescita del 9% rispetto al 31 dicembre 2020 (7,6 milioni di Euro). Tale incremento è principalmente legato all’ampliamento della base clienti in ambito IT e allo sviluppo delle linee Automation & Solution e Communication Technologies. Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) ha raggiunto Euro 1,3 milioni (Euro 1,4 milione al 31 dicembre 2020), mentre il Risultato operativo (EBIT) è stato pari a Euro 0,1 milioni (Euro 0,3 milioni al 31 dicembre 2020). La Capogruppo ha chiuso l’esercizio 2021 con un Risultato Netto pari a Euro 0,4 milioni (Euro 0,5 milioni al 31 dicembre 2020). La Posizione Finanziaria Netta è a debito per Euro 0,08 milioni (cash positive per Euro 0,4 milioni al 31 dicembre 2020); il differenziale rispetto all’esercizio precedente è stato determinato principalmente dall’esborso finanziario, pari a Euro 0,5 milioni, per l’acquisto di azioni proprie ai fini del relativo piano di buy-back approvato dall’assemblea dei soci, dall’apporto di Euro 0,4 milioni derivanti dalla conversione di n.141.062 warrant FOS avvenuta in data 30 settembre 2021, al termine del secondo periodo di esercizio, oltre che dal mancato utilizzo di crediti tributari maturati nel corso dell’esercizio precedente. Il Patrimonio Netto è pari a Euro 7,2 milioni, in crescita rispetto al 31 dicembre 2020 (Euro 6,8 milioni).