GIGLIO.COM, ricavi in crescita

Share

GIGLIO.COM S.p.A. società attiva nel settore della vendita online per la moda di lusso multimarca su scala globale, presenta alcuni indicatori di sintesi sui Ricavi dalle vendite del primo trimestre del 2022, che confermano il trend positivo di crescita della Società. Il primo trimestre del 2022 di GIGLIO.COM chiude con Ricavi delle Vendite pari a 9,7 milioni di euro, in crescita del 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La Società ha registrato quasi due terzi del proprio GMV all’estero e continua a far leva sul processo di internazionalizzazione del business, confermando importanti progressi su tutti i principali mercati internazionali: Stati Uniti +78%, Corea del Sud +76%, UK +81%, Cina +176%. Inoltre, nel corso del trimestre sono state lanciate le traduzioni del sito in coreano e giapponese, a riprova della centralità dei mercati asiatici nel piano di sviluppo di GIGLIO.COM.In riferimento ai tragici eventi in Ucraina, la Società non ha subìto ripercussioni tangibili sulle proprie attività, dal momento che nel periodo precedente al conflitto l’incidenza dei mercati coinvolti sul totale GMV era inferiore all’1%. Motore della crescita, tra gli altri, sono un investimento di marketing scalabile e triplicato in soli due anni e un modello di business che, grazie al contributo di circa 200 partners attivi, 15 dei quali attivati nel corso dell’ultimo trimestre, permette alla Società di raddoppiare il catalogo a disposizione dei propri clienti rispetto al 2021 e offrire oltre 700.000 prodotti e 650 brands. A questo proposito, prosegue spedito lo sviluppo di nuove collaborazioni con i brands, sotto forma di e-concession, che nel primo trimestre del 2022 segna, fra gli altri, l’ingresso di Twinset e Duvetica. Da sempre gli investimenti nella piattaforma tecnologica di proprietà hanno giocato un ruolo chiave nel percorso di sviluppo di GIGLIO.COM, e nel trimestre appena conclusosi hanno generato importanti sviluppi volti a garantire una user experience best in class, che si riflette in un tasso di conversione fortemente migliorato rispetto allo stesso periodo del 2021 (+27%) e un tasso di reso (11%) ben al di sotto dei benchmark di mercato. Infine, il trimestre è stato caratterizzato dall’apertura del nuovo polo logistico a Milano, che, nel solo primo mese di attività, ha già evaso più di 20.000 prodotti, permettendo alla Società di estendere la propria capacità logistica a supporto dei piani di sviluppo. “Nei numeri positivi di questo trimestre, in un contesto di mercato segnato da gravi fattori esogeni, emerge la solidità del nostro modello di business. Continuiamo a registrare performance al di sopra del benchmark della industry, aderendo a tutti i principali pillar della nostra strategia: internazionalizzazione, crescita del catalogo e del Community Store, fidelizzazione del cliente e avanguardia tecnologica. Guardiamo fiduciosi al resto dell’anno che sarà strategico nel nostro percorso verso una leadership di settore” – ha commentato Giuseppe Giglio, nella foto, Presidente e Amministratore Delegato di GIGLIO.COM.