Saipem, aggiudicato un contratto drilling offshore da Aker Bp dal valore di 325 mln

Share

Saipem (nella foto, l’a. d. Francesco Caio) si è aggiudicata un contratto da Aker Bp per una campagna di perforazione al largo delle coste della Norvegia. L’inizio delle operazioni è previsto a partire dalla fine del quarto trimestre 2022, quando Scarabeo 8 avrà terminato i lavori in cui è attualmente impiegato.

Scarabeo 8 è un mezzo semisommergibile di proprietà Saipem adatto ad operare in ambienti altamente sfidanti. Si tratta di un’unità a doppia torre per acque profonde con sistema di posizionamento dinamico ed un’avanzata capacità di ormeggio. Scarabeo 8 soddisfa i più elevati standard e le normative più rigorose e vanta una comprovata esperienza con le più importanti compagnie petrolifere nel difficile ambiente del Mare del Nord, dalla Norvegia occidentale al Mare di Barents.

La durata del contratto è di 3 anni per un valore di circa 325 milioni di dollari. Il contratto prevede comunque l’opzione di due proroghe di un anno e include potenziali incrementi tra i quali un sistema di bonus di performance e un meccanismo di adeguamento delle rate di noleggio a quelle di mercato dal terzo anno in poi.

Saipem ha già lavorato con successo con Aker BP nel 2018. Il nuovo contratto a lungo termine consolida ulteriormente la collaborazione con la Società norvegese prevedendo anche l’impiego di soluzioni innovative che consentono operazioni sempre più efficienti, sicure e sostenibili per l’ambiente.