J.P. Morgan rileverà una partecipazione azionaria in Viva Wallet

Share

L’investimento strategico getta le basi per l’espansione delle capacità di acquisizione di commercianti omnicanale che le permetteranno di servire PMI europee, offrire servizi a valore aggiunto e realizzare innovazioni nel campo dei pagamenti

J.P. Morgan (NYSE: JPM) oggi ha annunciato la sigla di un accordo con Viva Wallet Holdings Software Development S.A. (Viva Wallet), una società europea che sviluppa soluzioni di tecnofinanza per pagamenti basate sul cloud, leader nel settore, e con i suoi attuali azionisti, finalizzato alla rilevazione di una partecipazione pari circa al 49%, fatte salve le autorizzazioni normative. I termini finanziari dell’operazione non sono stati comunicati.

“È con grande fiducia che facciamo questo investimento strategico in Viva Wallet per sostenerne la vision – mettere a disposizione delle piccole e medie imprese (PMI) europee e dei clienti che usufruiscono dei servizi di commercianti di medie dimensioni nuovi strumenti di crescita e soluzioni innovative per i pagamenti”, confida Takis Georgakopoulos, Direttore globale presso J.P. Morgan Payments. “Il settore dei pagamenti in Europa è frammentato ma offre molte opportunità, con oltre 17 milioni di commercianti1 pronti ad attuare soluzioni scalabili per i pagamenti; si tratta quindi di un’area su cui J.P. Morgan Payments intende focalizzare l’attenzione per conseguire un’ulteriore crescita”.

Fondata nel 2000, Viva Wallet ha sede ad Atene, Grecia e serve varie PMI in 23 paesi del mondo. Ha creato una piattaforma cloud per pagamenti proprietaria che è in grado di offrire un’ampia gamma di servizi a valore aggiunto ai commercianti – tecnologia “tap-to-device”, anticipi in contante ai commercianti, pagamento delle fatture, gestione delle spese, emissione di carte di debito virtuali, esborso contanti, carte omaggio e programmi di fedeltà.

“La mission di Viva Wallet consiste nel cambiare il modo in cui le aziende europee effettuano e ricevono pagamenti tramite tecnologie avanzate, agilità senza precedenti e una conoscenza approfondita del settore dei pagamenti in Europa”, spiega Haris Karonis, Ceo e cofondatore di Viva Wallet. “Questo investimento strategico effettuato dal business Payments di J.P. Morgan ci consentirà di completare lo sviluppo della nostra vision – offrire servizi per transazioni e pagamenti completamente localizzati alle PMI europee”.

Il focus del business Payments di J.P. Morgan è sulla crescita delle sue capacità di acquisizione di commercianti omnicanale offerte a PMI europee e l’investimento strategico in Viva Wallet si adatta perfettamente a questo business – che combina servizi di tesoreria aziendale, servizi finanziari per il commercio e servizi per commercianti e relativi a carte – in modo da offrire ai clienti un’esperienza integrata relativa ai pagamenti. Il business recentemente ha rivelato il suo brand mirato al settore dei pagamenti per le PMI, Chase Payment Solutions, negli Stati Uniti e l’investimento strategico in Viva Wallet getterà le basi dello sviluppo di prodotti e servizi internazionali pensati per le PMI europee.

“L’investimento strategico effettuato da J.P. Morgan in Viva Wallet dimostra la nostra fiducia nella tecnologia e nelle persone di questa azienda, che offre già capacità olistiche di acquisizione di commercianti omnicanale in tutta Europa, per servire meglio le PMI”, aggiunge Max Neukirchen, Direttore globale Payments & Commerce Solutions presso J.P. Morgan.

L’investimento strategico in Viva Wallet è una prova ulteriore dell’impegno di J.P. Morgan Payments a servire meglio clienti europei e nel resto del mondo e arriva sulla scia del suo recente annuncio della sigla di una partnership strategica con Volkswagen Financial Services AG, che prevede piani di acquisizione di una partecipazione di maggioranza prossima al 75% nella piattaforma per pagamenti della casa automobilistica, fatte salve le autorizzazioni normative.

J.P. Morgan Securities LLC ha operato da esclusivo consulente finanziario di J.P. Morgan, mentre Freshfields Bruckhaus Deringer LLP e Karatzas & Partners hanno operato da consulenti legali. Jefferies ha operato da esclusivo consulente finanziario di Viva Wallet, mentre Davis Polk & Wardwell LLP ha operato da consulente legale.