Sicilia, arranca il mercato delle compravendite

Share

Arranca anche in Sicilia il comparto delle compravendite nel corso dell’anno appena trascorso, mentre risulta più attivo quello delle locazioni, come se sull’Isola si stesse rivalutando la possibilità di vivere in affitto. Questa è la maggior evidenza dell’Osservatorio sul mercato immobiliare siciliano nel 2021 di Immobiliare.it. Partendo dal settore delle compravendite, i prezzi medi richiesti da chi vende un immobile in Sicilia sono scesi del 3,7% rispetto al 2020, attestandosi a 1.116 euro al metro quadro. Lo stock di abitazioni invendute nella regione, in un anno, è aumentato del 39%, conseguenza di una domanda in calo del 3,8%. Va però segnalato che nel corso dell’ultimo trimestre sembra lievemente ritornato l’interesse verso gli acquisti immobiliari in Sicilia (+1,9%). Differente il quadro delle locazioni, comparto comunque più toccato dalla crisi pandemica. Nel caso degli affitti i prezzi risultano in aumento dell’1,9% mentre lo stock di case disponibili ha accumulato una crescita di appena il 3,7%. Negli ultimi tre mesi del 2021 si registra però un calo del 12,1%, segno che sempre più immobili vengono affittati e quindi escono dal mercato. Segno positivo poi per la domanda di locazioni in regione, cresciuta di oltre il 5% in un anno.  Speriamo che la notizia possa essere di vostro interesse e alleghiamo la relativa nota stampa con i trend per tutte le città e province della regione.