CY4GATE si è aggiudicata un contratto per primaria istituzione nazionale per un valore di circa 600mila euro

Share

Cy4Gate S.p.A. – società attiva nel mercato cyber a 360°, comunica di aver siglato un contratto per la fornitura di un sistema di Cyber Intelligence, supportato da alcuni moduli di Cyber Security che verrà realizzato su una piattaforma software proprietaria per un primario ente governativo. La fornitura, dal valore di circa € 600.000, rappresenta la prosecuzione di un progetto di cui l’attuale contratto ne costituisce un lotto evolutivo che, in continuità con un precedente lotto già sviluppato da Cy4Gate, si baserà sulle più recenti tecnologie e algoritmi frutto dei pluriennali investimenti interni in Ricerca e Innovazione che collocano Cy4Gate tra i leader di settore sul mercato Europeo. L’acquisizione di questo nuovo progetto a rilevanza strategica per l’azienda è segnale di un avvio positivo del 2022, in assoluta continuità con il trascorso anno 2021. Nell’ottica di rafforzare il proprio market reach tanto in Italia quanto all’estero – dal 1° gennaio – la struttura commerciale si è ulteriormente consolidata costituendo due dedicate Direzioni Vendite, una per l’Italia, attribuita alla responsabilità di Carmine Grelle e una per l’estero, assegnata a Massimiliano Romeo. Inoltre, per garantire un accurato presidio e la piena soddisfazione del cliente, nasce la Direzione “Customer Management & Marketing”, sotto la guida di Enrico Fazio, per la gestione dei progetti acquisiti sino al postdelivery. Emanuele Galtieri, nella foto, CEO di Cy4Gate ha dichiarato: “È un buon avvio d’anno che ci dovrà vedere – come già accaduto nel corso del 2021 – protagonisti nei settori di nostra competenza, la cyber security e la cyber intelligence. Sono numerose le iniziative in corso e da lanciare durante il 2022, così come tante sono le sfide che ci vedranno schierati su più fronti. La rimodulazione organizzativa da poco implementata, nell’ottica di indirizzare i nuovi trend della cyber e catturare le opportunità offerte dal PNNR che entrerà sempre più nel vivo, ci permette di poter fare affidamento su risorse ad elevata expertise e seniority, per fare la differenza nell’implementazione della strategia pluriennale già tracciata”.