Roma, Capodanno senza concerti ma con tanti eventi culturali

Share

 Il Capodanno a Roma lancia un messaggio di speranza per il futuro della città “rinascere dalla cultura”. Il presente, purtroppo, parla di almeno 2mila nuovi contagi da Covid al giorno, lunghe file di fronte alle farmacie per effettuare tamponi, obbligo di mascherine anche all’aperto e visitatori in fuga in uno dei periodi solitamente più favorevoli dell’anno per il turismo. Il tradizionale concerto della notte del 31 dicembre al Circo Massimo è stato annullato anche quest’anno. Alcuni artisti avevano già dato la loro disponibilità ad allestire uno spettacolo – da Tommaso Paradiso a Coez – ma la crescita dei contagi nelle ultime settimane ha portato il sindaco Roberto Gualteri, nella foto, e la giunta a rinunciare all’evento già a metà dicembre. Il Comune allora ha organizzato, in collaborazione con Zetema, un cartellone chiamato ‘Capodarte’ con oltre 50 eventi culturali a partire dalle ore 15 e per tutto il pomeriggio del 1 gennaio 2022. Un programma pieno di storia, arte, letteratura, musica e cinema. Una serie di artisti, musicisti, registi, studiosi ed intellettuali si sono messi a disposizione per proporre agli spettatori le loro performance: gli eventi sono gratuiti, si accede tramite prenotazione sul sito della rassegna.    Già sold out la visita dei Mercati di Traiano condotta dal professor Andrea Carandini, la lezione sulla pittura ferrarese a Roma tenuta da Vittorio Sgarbi ai Musei Capitolini, il viaggio esotico a Villa Torlonia – dove da poche settimane dopo un lungo restauro ha riaperto la Serra Moresca – il laboratorio di scrittura con Lidia Ravera alla Casa delle Letterature e il percorso su Roma Barocca con Claudio Strinati al Museo di Roma.     Ancora disponibili, tra gli altri, appuntamenti come il concerto di Giovanni Allevi all’Auditorium, la lezione del regista Marco Bellocchio alla Casa del Cinema, il dialogo del premio Oscar Nicola Piovani al Teatro Valle, lo spettacolo di Silvio Orlando dedicato a ‘La vita davanti a sé’, l’incontro con il geologo Mario Tozzi al PalaExpo. In cartellone anche un evento sulla Repubblica Romana, una lezione dello storico Alessandro Portelli alle Fosse Ardeatine, lo streaming di Ascanio Celestini su Pasolini e le periferie, l’approfondimento su Bonaparte al Museo Napoleonico. Eccezionalmente aperti e gratuiti dalle 14 alle 20 i principali spazi espositivi del sistema dei Musei di Roma Capitale.   Il 31 dicembre per favorire la mobilità le metropolitane e le ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido saranno in servizio fino alle 2:30, mentre le linee di superficie e la tramvia Termini-Centocelle funzioneranno fino alle 21.