Riparte l’Artigianato: la sperimentazione della “Fiera FiGital” per commerciare in sicurezza

Share

“Questa mattina un artigiano mi ha detto di avere il cuore in gola dall’emozione”, ha esordito così il presidente di Ge.Fi. Gestione Fiere Spa, Antonio Intiglietta, presentando l’innovativa “Fiera in FiGital” messa in atto in vista della venticinquesima edizione dell’Artigiano in Fiera.

L’evento, che si svolgerà nei padiglioni di Rho Fiera Milano finoal 12 dicembre ogni giorno dalle 10 del mattino alle ore 23, presenterà in tutta sicurezza le prelibatezze della tavola e i migliori prodotti artigiani, provenienti da più di sessanta paesi del mondo.
Un appuntamento imperdibile, organizzato secondo una modalità nuova e del tutto innovativa, la “Fiera in FiGital”, fisica poiché in presenza, ma digitale poiché servirà munirsi di smartphone per iscriversi, accedere alla Fiera e muoversi tra i padiglioni in totale sicurezza.

Un tentativo di ritorno alla normalità anche per il settore dell’artigianato, che potrà tornare a rivivere l’atmosfera calorosa del Natale. “Finalmente i nostri artigiani possono ritrovare il rapporto fisico con le persone e questo è vitale per il commercio; solo così si può riprendere a lavorare. Io stesso mi sono emozionato come la prima volta nel vedere l’entusiasmo con cui la gente sta rispondendo”, ha continuato Intiglietta.

Il timore per qualche defezione da parte degli espositori c’è, la minaccia del Covid è ancora incombente, ma questa soluzione innovativa porta con sé una ventata di ottimismo verso uno dei settori più colpiti durante la Pandemia.
I numeri sono beneauguranti, “Questa manifestazione rappresenta la parte buona del paese che dobbiamo guardare e sostenere. Venite tutti senza timore perché rispettando le semplici regole che ci sono state date si può vivere e convivere con questo virus”, continua il presidente Intiglietta, sperando di ritornare presto alla normalità e ad un clima più sereno.