Aumento delle pensioni minime nel 2022

Share

I requisiti: ecco di quanto e per chi


Sono tantissimi i pensionati italiani che si domandano se l’aumento delle pensioni minime ci sarà ed eventualmente di quanto sarà. Nel 2021 va detto che gli assegni minimi sono cresciuti dello 0,5% rispetto all’anno precedente arrivando a quota 515 euro. Nel 2022 l’importo delle pensioni in questione a livello mensile aumenterà di 26 euro per la fascia tra 60 e 64 anni e di 83 euro al mese per i 64 e 69 anni. I requisiti reddituali da avere per accedere all’aumento delle pensioni minime sarebbero i seguenti: per chi è da solo il reddito annuo non dovrà superare i 6.702,54 euro (o 13.405,08 per l’aumento parziale) mentre se coniugato il reddito annuo totale di entrambi dovrà essere inferiore a 20.107,62 euro (o 26.810,16 euro per l’aumento parziale). Anche in questo caso, ovviamente, il reddito personale del destinatario di pensione minima non dovrà superare i 6.702,54 euro. Per quanto riguarda il capitolo dedicato all’aumento da 515 a 651 euro delle pensioni (651,51 per la precisione): in questo caso occorre aver compiuto i 70 anni, con reddito personale non superiore a 8.469,63 euro, o coniugale non superiore a 14.447,42 euro.