Azimut ha lanciato un fondo di venture capital per startup del Medio Oriente e Nord Africa

Share

Azimut (nella foto, il presidente Pietro Giuliani), attraverso la controllata Azimut Limited in Medio Oriente, e Gellify Group, piattaforma di innovazione che connette le startup B2B ad alto contenuto tecnologico con le aziende tradizionali per innovare i loro processi, prodotti e modelli di business, hanno annunciato il lancio di un fondo di venture capital da 50 milioni di dollari dedicato all’investimento in startup software business-to-business presenti ed operative nella regione Mena (Medio Oriente e Nord Africa. Il nuovo fondo investirà su startup tecnologiche B2B in varie fasi di maturazione: dalle startup in fase seed, a quelle in fase di go-to-market, fino a quelle già pronte a scalare (scaleup). Queste startup avranno il potenziale per creare un’innovazione dirompente nei seguenti ambiti: smart city, sanità, e-commerce, fintech, industria 4.0 e turismo, facendo leva su tecnologie come l’intelligenza artificiale, l’Internet of Things (IoT), la blockchain e la sicurezza informatica (cybersecurity). I primi investimenti da parte del nuovo fondo di Venture Capital sono previsti per il primo trimestre del 2022.