Monopattini: quale futuro?

Share

Dopo il boom di vendite di monopattini del 2020, per molto dovuto al bonus mobilità, si attende a breve l’ok da parte del Ministero dell’Ambiente, che dovrà confermare lo stanziamento di 20 milioni di euro con sconto pari al 40% fino a un massimo di 4 mila euro. Solo nel 2020 gli italiani hanno acquistato circa 300 mila monopattini elettrici, ci sono stati 123 incidenti stradali, di cui 30 hanno coinvolto utenti minori di 18 anni – a dimostrazione dell’utilizzo da parte di giovanissimi–, mentre una 86enne pedone è la persona più anziana coinvolta, investita da due minorenni a bordo di monopattino a Cesena.

Alla luce di questi dati e soprattutto della prossima attuazione del PNRR, Konsumer Italia, ricorda che è sempre più urgente la necessità di regolare il transito di tali mezzi sulle strade italiane.

È assolutamente indispensabile che vengano imposti limiti di velocità, che per condurre il veicolo si siano compiuti 18 anni e si conosca e rispetti il codice della strada, che venga indossato il casco protettivo, che ci sia una copertura assicurativa, che ogni monopattino abbia un targhino. Sono indispensabili i controlli e le sanzioni ma anche il monitoraggio dei dispositivi e dei relativi sinistri, molti dei quali dovuti alla violazione del codice della strada.

La proposta di c’è. Quante altre vittime della strada dovremo contare, prima di vederla diventare realtà?