Brugnato

Share

Oggi sono nella mia Liguria, a Brugnato, uno splendido borgo in provincia di La Spezia. Conta più di 1200 abitanti e si trova a 150 metri di altitudine. L’origine del nome non è nota, ma tutte le congetture parlano di prugne. Prima congettura: il nome dovrebbe derivare da Bruniatis, dal latino pruneatis, ossia una zona coltivata di prugni (dal latino prunus). Seconda congettura, il norme deriverebbe dal prunetum, bosco di prugni. Appare dunque chiaro che la prugna sia uno degli elementi caratteristici di Brugnato. Non è chiara la data della formazione del borgo: forse è sorta, nel settimo secolo, per volontà dei monaci di San Colombano. Qui, ai tempi della la conquista longobarda della Liguria, i frati costruirono un monastero che rese il borgo un importante centro religioso della Val di Vara. Brugnato divenne nel trecento palcoscenico di battaglie tra guelfi e ghibellini.

Se decidete di fare un weekend a Brugnato, non potete non visitare la cattedrale dei Santi Pietro, Lorenzo e Colombano. Non fatevi ingannare dalle apparenze. All’esterno non sembra un granché, ma sfidate l’eventuale diffidenza ed entrate. Troverete un luogo sobrio ma affascinante. Date un’occhiata agli affreschi che adornano la cattedrale: nella seconda colonna di destra, troverete una bella raffigurazione di San Colombano benedicente del quindicesimo secolo.
Molto bella anche una tela di Vincenzo Comaschi, datata 1821, della Madonna con Gesù Bambino in grembo circondata dagli angeli e i santi Lorenzo e Francesco. Visitate il palazzo vescovile, all’interno troverete il bel museo diocesano. Se amate fare attività fisica, potete dilettarvi con gli sport acquatici nel fiume Vara. L’evento più caratteristico del borgo è l’infiorata, che si tiene nel giorno del corpus domini. Le strade vengono addobbate con dei splendidi tappeti di fiori. Nella consueta sosta gastronomica, vi invito ad assaggiare il canestrello, un dolce molto saporito fatto con pasta zuccherata e finocchietto selvatico.
Per raggiungere Brugnato, vi suggerisco di prendere un treno per La Spezia centrale e proseguire in bus.