Italvolt, accordo con ABB per la gigafactory di Torino

Share

Italvolt Spa, società fondata da Lars Carlstrom con l’obiettivo di realizzare a Scarmagno (Torino) una delle più grandi gigafactory d’Europa per la produzione e lo stoccaggio di batterie a ioni di litio per veicoli elettrici con una produzione a regime di 45 Gwh e batterie per circa 550 mila veicoli elettrici all’anno, ha annunciato di avere stipulato una partnership con Abb.  L’accordo riguarda, inoltre, la possibilità di identificare insieme le soluzioni di automazione, elettrificazione e digitalizzazionepiù adatte per accelerare i processi di produzione delle batterie del sito di Scarmagno. “Italvolt – sottolinea Lars Carlstrom –  punta a ricercare le eccellenze industriali in ogni area del nostro business, per questo siamo lieti di annunciare questa collaborazione con ABB, uno dei nomi più importanti del settore a livello globale. La tecnologia all’avanguardia di ABB ci aiuterà a garantire la sostenibilità del nostro impianto, nonchè una produzione efficiente, affidabile e conveniente”.
“I piani di Italvolt per una produzione di batterie su larga scala sono cruciali per la mobilità elettrica, l’aumento della sostenibilità e la reindustrializzazione della regione – ha detto Mauro Martis, Cluster Manager South Europe, ProcessIndustries, ABB – Unendo le nostre forze, vogliamo condividere le nostre tecnologie e sinergie con Italvolt, mettendo il nostro know-how a disposizione di questo ambizioso progetto”.
La gigafactory sarà situata nell’area ex Olivetti di Scarmagno e il nuovo impianto sarà progettato dalla divisione Pininfarina Architecture.