EMPOWERMENT FEMMINILE: IL COMMITTMENT DELL’EUROPA.

Share

Il 14 ottobre il manifesto e una ricerca Ambrosetti oggetto di un evento PWN|ROME a Roma

Accoglienza da parte delle aziende, opportunità, criticità, prospettive. In altre parole, stato dell’arte e progressi dell’empowerment femminile alla luce degli impegni assunti dall’Europa. È il tema al centro dell’evento “EMPOWERMENT FEMMINILE: IL COMMITTENT DELL’EUROPA” promosso per giovedì 14 ottobre, dalle ore 18,30, da PWN|ROME Professional Women’s Network, chapter romano di PWN Global. Luogo dell’incontro la Sala della Biblioteca della Società Geografica Italiana a Villa Celimontana (Palazzetto Mattei, via della Navicella 12) a Roma, dove alle 20,00, dopo un momento di accoglienza e networking, è prevista la partecipazione del Presidente di The European House – AmbrosettiMarco Grazioli, che illustrerà il Manifesto sull’Empowerment Femminile elaborato da European House – Ambrosetti e presentato, per conto della Ministra alle Pari Opportunità, Elena Bonetti, al G20 Business Advisory Board del 30 agosto 2021.

A seguire, il Presidente Marco Grazioli presenterà anche i risultati della ricerca: “Le Proposte per un Paese che punti su equità e pari opportunità per le donne nel mercato del lavoro”, commissionata dallo stesso Ministero per le Pari Opportunità e focalizzata appunto sui 4 temi su citati – accoglienza delle donne da parte delle aziende, opportunità, criticità, prospettive -, raccontando la visione di Ambrosetti per il raggiungimento della parità di genere. 

Aprirà il talk la Presidente di PwnRome, Anna Benini, che nell’annunciare oggi l’evento ha detto: “In un contesto in cui l’Italia, nel 2020, ha registrato una perdita di lavoratrici doppia rispetto alla media europea, è necessaria una visione strategica per il Paese che riesca ad incidere in modo sistemico sui differenti ostacoli culturali e sociali che ancora non consentono all’energia e al talento femminile di sprigionarsi al massimo del loro potenziale. I 10 principi guida del Manifesto sull’empowerment femminile di European-House of Ambrosetti tracciano un elenco chiaro dei nodi sui quali intervenire”.

Moderazione e conclusioni saranno invece affidate alla Vicepresidente di PWN|ROME, Amedea Pennacchi, che nel ringraziare Marco Grazioli  per la testimonianza che porterà, ha sottolineato: “Marco Grazioli, in qualità di Presidente di Ambrosetti,  non solo ha impegnato la propria organizzazione, ma ha anche favorito la partecipazione di numerose aziende firmatarie a favore di un manifesto sull’empowerment femminile che fissa obiettivi concreti e sfidanti sulla parità di genere e retributiva e che incoraggia la stessa PWN ad andare avanti sulla strada tracciata”. 

Pari opportunità, empowerment e diversità sono al centro dell’agenda europea e temi sempre più presenti nell’opinione pubblica. L’evento di PWN|ROME vuole aggiungere un mattoncino di consapevolezza e di lessico corretto utili a proseguire nel cammino intrapreso in merito ai diritti delle donne sul luogo di lavoro, contro gli stereotipi di genere nella valutazione e selezione del personale e più in generale verso la parità di genere nel riconoscimento della diversità ai piani alti del management e ovunque.