Whirlpool, Giorgetti: sospesa la procedura di licenziamento

Lavoratori della Whirlpool di Napoli arrivano alla stazione Termini in occasione del tavolo convocato al ministero dello Sviluppo Economico (Mise), Roma, 23 settembre 2021. ANSA/ANGELO CARCONI
Share

C’è tempo fino al 15/10 per un nuovo piano

Giancarlo Giorgetti (nella foto), ministro dello Sviluppo Economico, ha proposto alla Whirlpool una sospensiva della procedura di licenziamento dei lavoratori del sito di Napoli fino al 15 ottobre, così da poter lavorare a un piano. Proposta che l’azienda ha accettato. A riferirlo sono fonti vicine al dossier, mentre l’incontro al Mise è ancora in corso.

L’azienda – si legge in nota del Mise – oggi ha accolto la richiesta del ministro sulla sospensione della procedura fino a metà ottobre per valutare la proposta di Invitalia per il rilancio del sito di Napoli, a fronte di impegni precisi da parte di tutti.

“Lo sforzo del governo è trovare una prospettiva seria – ha dichiarato Giorgetti – di riconversione industriale. Val la pena approfondire questo progetto. Ringrazio l’azienda e i sindacati per la disponibilità ad esaminare il percorso presentato oggi”.

 “Il risultato ottenuto oggi al tavolo Whirlpool è merito di un lungo lavoro di mediazione tra le parti portato avanti dal Mise e dal Lavoro e di un progetto di reindustrialiazzione portato avanti da Invitalia che seppur da approfondire e da concretizzare mostra già delle buone fondamenta”, è quanto dice la viceministra Alessandra Todde, che ha riconvocato il tavolo per il 28 settembre al Mise in modo da continuare il confronto.