Brembo spegne 800 candeline in Formula 1

Share

Brembo si appresta per raggiunge l’ennesimo traguardo storico in Formula 1. Infatti, in occasione del Gp Russia 2021 la compagnia festeggerà i suoi Ottocento Gran Premi. Ottocento saranno le gare del Mondiale a cui Brembo ha preso parte su almeno una monoposto dotata di uno o più componenti frenanti Brembo.

La prima volta in Formula 1 per Brembo è stata nel 1975, quando ha fornito alla Ferrari i dischi in ghisa per la scuderia. 

Una storia tutta italiana che è partita da una grande sfida per Brembo, che era stata fondata solo nel 1961 e che all’epoca era ancora una piccola officina meccanica. 

Una duratura collaborazione con la Scuderia di Maranello che è continuata ininterrottamente sino ad oggi. Con il passare del tempo, ai dischi freno Brembo (prima in ghisa e poi in carbonio), si sono aggiunte le pinze freno, le pastiglie, le campane disco, le pompe freno sino allo sviluppo di sistemi frenanti più complessi e comprensivi di tecnologia by wire, il sistema frenante a controllo elettronico che governa la frenata posteriore delle vetture di F1 sin dal 2014. 
 Nel corso dei decenni infatti Brembo ha assicurato la fornitura dei suoi sistemi frenanti a quasi tutti i team: da quelli più blasonati sino alle piccole scuderie. In origine si trattava di parti standardizzate ma con il tempo le soluzioni sono diventate sempre più personalizzate per adattarsi alle caratteristiche progettuali delle monoposto che vanno ad equipaggiare. 
Oggi infatti questa attività di co-design riguarda praticamente quasi tutti i componenti destinati al mercato F1, dalle pinze freno fino ad arrivare al BBW, avendo poi come risultato finale prodotti geometricamente molto diversi tra loro. ​