Twitter lancia i Super Follows: i creator potranno vendere contenuti premium in abbonamento

Share

Era stato annunciato a febbraio nel corso dell’Investor Day della società, ed è ora ufficiale il lancio di Super Follows, la nuova funzione di Twitter
Il social dei cinguettii avvia così il suo primo servizio a pagamento. Super Follows permetterà infatti ai creator (tra cui personaggi noti, musicisti, attori, influencer e giornalisti) di vendere i propri contenuti in abbonamento (con tariffe di 2,99, 4,99 e 9,9 dollari al mese) perché gli utenti vi possano accedere. 
Il modello di business si baserà sul meccanismo della revenue share: la piattaforma trattenerà il 3% dei ricavi generati dagli abbonamenti, ma se il guadagno del creator supererà la cifra dei 50.000 dollari la quota di Twitter salirà al 20%
Super Follow sarà disponibile solo per quei creator di più di 18 anni che hanno più di 10.000 follower e che hanno twittato almeno 25 volte negli ultimi 30 giorni. Si parte negli Stati Uniti e in Canada, al momento solo per l’app per il sistema operativo iOS di Apple. Nelle prossime settimane il servizio sarà poi esteso in tutto il mondo e sarà disponibile anche per gli smartphone con sistema operativo Android. 
Super follows è considerato uno dei progetti più importanti con cui Twitter intende diversificare le sue entrate, oggi costituite in larga parte dalla pubblicità grazie agli annunci e ai post promossi sulla piattaforma. Il social ha inizia a testare di recente anche un progetto pensato per permettere ai brand di utilizzare il social come una piattaforma di shopping online, “Shop Module”, sfruttando l’onda positiva che sta vivendo l’ecommerce. 
Sempre nel corso dell’Investory Day, Twitter aveva annunciato di puntare a raddoppiare i ricavi e di raggiungere quota 315 milioni di utenti giornalieri monetizzabili entro la fine del 2023.