A giugno sale il fatturato dell’industria: +28% in un anno

Share

Spinta da mercato estero, nel secondo trimestre aumento del 5,2%

A giugno si stima una crescita del fatturato nel settore industriale, al netto dei fattori stagionali, registra un aumento del 3,1% sul mese precedente, con una crescita su entrambi i mercati (+4,7% quello estero e +2,1% interno). A rilevarlo è l’Istat.

Nel secondo trimestre l’indice sottolinea un incremento del 5,2% rispetto ai tre mesi precedenti (+5,5% sul mercato interno e +4,8% su quello estero). Anche nell’arco annuale c’è una crescita positiva. Il fatturato totale a giugno cresce del 28,4% (+30,2% sul mercato estero e +27,5% sul mercato interno), rispetto al livello particolarmente basso dello scorso anno.
A giugno, spiega l’Istat, il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, torna così ad aumentare, dopo il lieve arretramento di maggio. La crescita congiunturale è stata favorita da una particolare vivacità delle vendite sui mercati internazionali: il fatturato industriale destagionalizzato relativo alla componente estera ha segnato un massimo storico, salendo ai livelli più elevati dall’inizio del gennaio 2000.