Retelit, Marbles rinuncia alla “condizione” su OPA

Share

Marbles rinuncia alla condizione di efficacia per quanto riguarda l’OPA, promossa su Retelit dopo le condizioni varate dal Governo italiano, il quale si è espresso sulla Golden Power. In base alla decisione assunta dal Consiglio dei Ministri, in data 29 luglio, il via libera all’OPA sul 100% di Retelit viene in definitiva concesso dietro specifiche condizioni.

Queste condizioni prevedono che l’acquirente debba: garantire la continuità del servizio e la funzionalità operative della rete, assicurandone così l’integrità e l’affidabilità, attraverso determinati piani di manutenzione e sviluppo; assicurare l’elaborazione di programmi industriali e l’impiego di adeguati investimenti che garantiscano lo sviluppo e la sicurezza delle reti, l’equilibro economico-finanziario di Retelit e anche delle società dalla stessa controllate, quindi la continuità dei relativi progetti aziendali di internazionalizzazione; tutelare tramite idonei strumenti e strutture organizzative aziendali la sicurezza fisica e logica della rete su tutto il territorio nazionale al fine di garantire la piena operatività; mantenere, infine, stabilmente sul territorio nazionale le funzioni di gestione e sicurezza delle reti.

“Alla luce di quanto precede – dice una nota – l’Offerente comunica di rinunciare alla condizione di efficacia (Condizione Golden Power) indicata nella Sezione A, Paragrafo A.1, lettera (b), del documento di offerta relativo all’Offerta pubblicato in data 21 luglio 2021”.