Regione Lombardia, pieno sostegno alla candidatura di Milano come sede del Congresso Astronautico Internazionale

Share

La Regione Lombardia garantisce pieno sostegno alla candidatura di Milano come sede del 75° Congresso Astronautico Internazionale (IAC), in programma nel 2024. La Regione punta a contribuire alla crescita delle industrie lombarde aerospaziali verso la leadership europea. All’evento annuale, che rappresenta il momento clou a livello mondiale del settore, è prevista la presenza di oltre 6.000 fra personalità, tecnici e ingegneri. “Un evento di richiamo mondiale – sottolinea Alan Christian Rizzi, sottosegretario regionale alla presidenza con delega ai Rapporti con le Delegazioni Internazionali – che porterà i riflettori del mondo aerospaziale sull’eccellenza delle nostre industrie e sulle loro potenzialità di crescita”.  “La candidatura di Milano – ha sottolineato Rizzi – è forte dei successi del passato con Expo 2015, delle aspettative per il presente con World Routes 2021, il più importante evento mondiale dell’industria del trasporto aereo in programma il prossimo ottobre all’ombra della Madonnina, e delle ambizioni del futuro con le Olimpiadi invernali del 2026”. Lo ha detto in occasione di un incontro istituzionale, avvenuto a Palazzo Lombardia, a cui hanno partecipato, tra gli altri, l’onorevole Bruno Tabacci, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio e autorità delegata alle politiche spaziali, e Christian Feichtinger, direttore esecutivo dell’International Astronautical Federation (IAF). Con loro, anche, Luca Martinazzoli, direttore generale di Milano & Partners, YESMilano Convention Bureau e Carrera, Saccoccia e Pasquali, membri del comitato organizzatori di IAC Milano 2024.
    “L’industria aerospaziale – ha aggiunto il sottosegretario regionale – rappresenta un settore strategico per la competitività del nostro territorio. È, infatti, espressione di competenze tecnologiche e professionalità di elevatissimo livello, con un’altissima capacità di impatto e ricaduta sull’economia e sulla società nel suo complesso. Lo testimonia anche l’esistenza di un cluster di imprese avanzatissimo e molto attivo, che riunisce alcune delle più importanti aziende nazionali e internazionali, università e centri di ricerca. Ospitare il Congresso IAC in Lombardia, a Milano, nel 2024, ci consentirebbe di dare ancor più visibilità nel mondo alle nostre eccellenze imprenditoriali e accademiche che operano nell’innovazione, nella ricerca, nelle tecnologie avanzate”.