Covid, la seconda dose di vaccini mRNA è sicura in caso di reazioni allergiche

Share

La seconda dose di vaccini a mRNA è efficace e sicura anche nei casi in cui le prime inoculazioni abbiano portato a manifestazioni allergiche. A suggerirlo uno studio, pubblicato sul Journal of American Medical Association Internal Medicine, condotto dagli allergologi del Massachusetts General Hospital (MGH), del Vanderbilt University Medical Center, dello University of Texas Southwestern Medical Center e della Yale School of Medicine, che hanno eseguito un’analisi multi-ospedaliera negli individui che con la prima dose hanno avuto reazioni allergiche. Il team, guidato da Matthew S. Krantz del Vanderbilt University Medical Center, ha valutato le manifestazioni allergiche a seguito dell’inoculazione dei vaccini a mRNA. Questi effetti, secondo i ricercatori, possono verificarsi nel due per cento dei casi, e comprendono prurito, orticaria, vampate di calore o anafilassi, che può provocare esiti più gravi. Tra i 189 pazienti considerati, il 17 per cento ha manifestato anafilassi dopo la prima dose, e 159 hanno ricevuto il richiamo. Tutti i soggetti hanno tollerato bene la seconda inoculazione.  “Il nostro lavoro dimostra che le reazioni al vaccino mRNA potrebbero non essere causate da forme di allergia classiche – afferma Kimberly G. Blumenthal, del MGH – perché queste provocherebbero sintomi simili o peggiori in caso di riesposizione”. “Questi dati – commenta Aleena Banerji, del MGH – suggeriscono che la maggior parte della popolazione può ricevere il richiamo di vaccini a mRNA senza preoccupazione. In ogni caso gli specialisti in allergologia possono valutare i rischi e i benefici nei pazienti che manifestano reazioni allergiche dopo la prima inoculazione”.