Si rafforza la partnership tra Nucleus e il Gruppo RCS

Share

Si consolida la collaborazione tra Nucleus (agenzia SEO e Analytics) e il Gruppo RCS. La partnership è iniziata nel 2020 con le attività SEO per corriere.it, si è poi estesa ai periodici del Gruppo: Amica, DOVE, iO Donna, e ora anche, Living.

Una collaborazione multilivello sui diversi aspetti SEO, caratterizzata dalla capacità di Nucleus di dialogare contemporaneamente con le diverse divisioni aziendali coinvolte, dal marketing all’IT, dal supporto day-by-day alle analisi di più ampio respiro fino alla riprogettazione in chiave SEO dei canali.

Duccio Lunari (in foto), fondatore dell’agenzia SEO e Analytics Nucleus, ha dichiarato: 

“In termini SEO, collaborare con il gruppo RCS rappresenta una sfida senza eguali: stiamo parlando del 3° player per utenti unici in Italia, dietro solo a Google e Facebook. Dati Audiweb alla mano, corriere.it si conferma primo sito italiano di informazione online con 32,7 milioni di utenti unici a maggio e i siti delle testate periodiche in decisa crescita nei primi sei mesi del 2021: con iO Donna, che segna un aumento del +13,3% di utenti unici e del +19,2% di sessioni sull’anno precedente o DOVE, che incrementa del +113% gli utenti unici e del +146% le sessioni”.

“Il livello di complessità sotto tutti gli aspetti, analitici, redazionali, di sviluppo, di performance, di business è tale che risulta assolutamente necessario un approccio SEO diverso da qualsiasi altro progetto – continua Lunari –. Le linee guida SEO devono applicarsi a migliaia di contenuti ogni giorno, e molto spesso la riprogettazione dei workflow e la formazione assumono un’importanza maggiore rispetto agli aspetti classici di ottimizzazione. Con RCS è stato facile e immediato collaborare, grazie a team di altissimo livello, con cui abbiamo subito instaurato un processo di condivisione di competenze estremamente fertile e stimolante.”

Gianluca Campo, Head of SEO di Nucleus, ha aggiunto: 

“Se si entra nell’ambito tecnico, dobbiamo considerare che con corriere.it ci troviamo di fronte a un dominio che espone a Google molti milioni di pagine, per cui ogni singolo correttivo può avere impatti enormi non solo SEO, ma anche di sviluppo e di performance dei sistemi: tutto deve essere attentamente valutato in termini di rapporto costi-benefici. Inoltre, in un ambito così vasto non si può procedere per singole keyword o singoli argomenti, l’approccio è sempre sistemico e prevede l’analisi continua di big data relativi ai trend delle ricerche in tempo reale, a come si muove il mercato, all’andamento delle performance interne e alle problematiche SEO di qualsiasi livello”.