Stellantis rafforza l’elettrificazione con un investimento di 30 miliardi

Share

Stellantis ha presentato oggi una strategia di elettrificazione onnicomprensiva con cui fornire veicoli entusiasmanti e all’avanguardia per i brand iconici dell’azienda, facendo leva sulle competenze interne, ma anche su partnership e joint venture, per realizzare tecnologie avanzate a prezzi accessibili.  Questa strategia permetterà all’azienda di puntare a margini di profitto operativo rettificati a due cifre sostenibili nel medio termine.  

Il cliente è sempre la massima priorità di Stellantis e il nostro impegno, con questo piano di investimento da oltre 30 miliardi di euro, è di offrire veicoli iconici con caratteristiche di prestazioni, funzionalità, stile, comfort e autonomia elettrica capaci di integrarsi perfettamente nella vita di ogni giorno,” ha dichiarato Carlos Tavares, CEO di Stellantis. “La strategia che oggi abbiamo definito assegna la giusta quota di investimenti alle tecnologie necessarie per arrivare sul mercato al momento giusto, facendo sì che Stellantis possa rafforzare la libertà di movimento nel modo più efficiente, economico e sostenibile.

Il nostro percorso di elettrificazione rappresenta probabilmente la tappa più importante per iniziare a definire il futuro di Stellantis ad appena sei mesi dalla sua nascita, e oggi l’intera azienda sta dedicando tutto il suo impegno a superare le aspettative di ogni cliente e ad accelerare le nostre iniziative per ridefinire la mobilità in tutto il mondo,” ha proseguito Carlos Tavares. “Possediamo le dimensioni, le capacità, lo spirito e la sostenibilità per poter raggiungere margini di profitto operativo rettificati a doppia cifra, posizionarci alla guida del settore come modello di efficienza e fornire veicoli elettrificati capaci di accendere la passione dei clienti.”    

  • Piani per investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nel software mantenendo un’efficienza esemplare per il comparto automotive, in particolare con un’efficienza degli investimenti del 30% superiore rispetto alla media del settore   
  • L’obiettivo è che i LEV arrivino a rappresentare oltre il 70% delle vendite in Europa e più del 40% di quelle negli Stati Uniti entro il 2030  
  • Tutti i 14 brand sono impegnati ad offrire soluzioni best in class totalmente elettrificate   
  • Offerta BEV che soddisfa le esigenze dei clienti, con un’autonomia di 500-800 km/300-500 miglia e capacità di ricarica rapida di 32 km/20 miglia al minuto   
  • Quattro piattaforme BEV-by-design flessibili, una famiglia scalabile di tre moduli di propulsione elettrica e pacchi batterie standardizzati per coprire tutti i marchi e i segmenti   
  • Piattaforme progettate per una lunga durata tramite aggiornamenti software e hardware  
  • La strategia di approvvigionamento globale delle batterie per gli EV prevede oltre 260 GWh entro il 2030, con l’ausilio di cinque “gigafactory” in Europa e in Nord America  
  • I piani prevedono l’offerta di una duplice tipologia di batteria: un’opzione ad alta densità energetica e un’alternativa priva di nichel e cobalto entro il 2024  
  • L’introduzione della tecnologia delle batterie allo stato solido è prevista per il 2026