Pai Partners, accordo per l’acquisizione da Cvc di Pasubio

Share

Pai Partners, società di private equity, ha raggiunto un accordo per l’acquisizione da Cvc di Pasubio, società con sede a Vicenza e attiva nella produzione di prodotti in pelle di alta qualità per gli interni delle automobili a servizio dei segmenti automobilistici premium e di lusso. Pasubio impiega circa 1.000 persone e opera con sei stabilimenti, dove svolge attività di concia, post-concia e taglio. L’azienda ha stabilimenti in Europa e Nord America, oltre a un centro di ricerca e sviluppo dedicato in Italia. I clienti principali includono Porsche, BMW, Bentley, JLR, VW, Rolls Royce, Lamborghini e Maserati. Sotto la proprietà di Cvc – si legge in una nota – Pasubio ha registrato una crescita significativa, innalzandosi da campione locale a leader multinazionale del settore attraverso una crescita organica e acquisizioni strategiche volte a espanderne l’estensione geografica e l’enorme base di clienti. Pai supporterà il management team di Pasubio nei suoi futuri piani di crescita, che includono l’ulteriore consolidamento del frammentato mercato globale della pelle per automobili e la diversificazione dell’offerta dell’azienda in altri materiali premium per interni automobilistici.  Simone Cavalieri, partner e responsabile di Pai Partners per l’Italia, ha detto di essere “lieto di investire in Pasubio: l’azienda ha una fantastica reputazione nel suo settore ed è un player chiave a livello europeo con un significativo potenziale globale. Non vediamo l’ora di collaborare con la famiglia Pretto per sostenere i loro entusiasmanti piani di crescita e rafforzare ulteriormente la posizione di leadership di Pasubio nel mercato della pelle per automobili di alta qualità”. Luca Pretto, Ceo di Pasubio, ha aggiunto: “Abbiamo apprezzato molto il nostro percorso con Cvc, e vorremmo ringraziarli per tutto il loro sostegno nell’aiutarci a trasformarci sotto la loro proprietà. Nel corso degli ultimi anni, abbiamo ulteriormente professionalizzato le nostre operazioni e i nostri processi, attraverso una combinazione di nuove competenze e automazione, così come abbiamo costruito un impareggiabile track record di qualità e servizio per i nostri clienti in tutto il mondo. Siamo molto entusiasti – ha concluo – di collaborare con Pai e di poter beneficiare della loro forte esperienza in futuro, mentre cerchiamo di far crescere ulteriormente la nostra posizione come leader di mercato globale e diversificato, sia organicamente che attraverso acquisizioni”. La transazione dovrebbe chiudersi nell’ottobre 2021.