Assoluta necessità di sostegno per le compagnie aeree private italiane

Share

Milano, 18 maggio 2021 – Le compagnie aeree Air Dolomiti, Blue Panorama Airlines e Neos che, oltre ad Alitalia in amministrazione straordinaria, sono le uniche tre con bandiera Italiana rimaste protagoniste del settore con un fatturato complessivo dell’indotto pari a 2 miliardi di Euro, con circa 2.000 dipendenti diretti e 10.000 con l’indotto, segnalano il perdurare della gravità dello stato di crisi chiedendo che nel prossimo decreto Sostegni bis ci sia spazio per il rifinanziamento dell’articolo 198 a favore delle tre compagnie del trasporto aereo pari ad almeno 150 milioni di euro. Il trasporto aereo è uno dei comparti strategici messi maggiormente in ginocchio dalla pandemia.

Ad oggi, su questo tema non vi è stato alcun incontro con il Ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini. I tre vettori chiedono quindi un intervento del Governo e del Presidente Draghi che sia rapido e tempestivo per il futuro del trasporto aereo italiano. Il sistema Italiano ha bisogno che tutte le aziende del comparto aereo siano sostenute vista la gravità della crisi.

I tre vettori prendono atto, infine, come il Governo abbia contribuito con risorse ingenti per garantire il futuro ad Alitalia, ma auspicano che non si verifichi una disparità di trattamento tra gli stessi lavoratori e le stesse imprese del medesimo settore del trasporto aereo, in particolare verso le categorie di tale comparto.

Joerg Eberhart, Presidente di Air Dolomiti, Luca Patanè, Presidente di Blue Panorama Airlines e Lupo Rattazzi, Presidente di Neos  chiedono al Presidente del Consiglio Mario Draghi, al Governo e ai Ministri competenti un supporto vigoroso e adeguato alla gravità della crisi.

Blue Panorama Airlines è una compagnia aerea di bandiera interamente italiana ed è il terzo vettore operante in Italia per numero di passeggeri. Nel 2018 ha offerto voli di linea e charter sul lungo, medio e corto raggio verso 54 destinazioni in 4 continenti (Africa, America, Asia ed Europa). Tra le prime compagnie aeree italiane, Blue Panorama Airlines è stata fondata a Roma nel 1998. Membro IATA dal 2002, ha base presso l’aeroporto di Fiumicino e sedi operative e commerciali a Milano Malpensa, Bergamo, Bologna e Tirana. La compagnia, vettore di riferimento del mercato nazionale per numerose e rinomate destinazioni turistiche, impiega circa 620 dipendenti, per oltre i 2/3 personale navigante e opera con una flotta di 15 unità all Boeing (B737 e B767). Nel 2019 ha trasportato in totale circa 1,8 milioni di passeggeri.

Air Dolomiti è la Compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa che dal 1991 effettua collegamenti tra i principali aeroporti italiani e la Germania, in particolare Monaco di Baviera e Francoforte operando con frequenze plurigiornaliere. Nel 2019 ha trasportato più di 2,5 milioni di passeggeri.

La flotta è attualmente composta da 15 Embraer 195, aeromobili dinamici e flessibili per il segmento 70-120 posti, pensati specificamente per garantire, sui voli di medio raggio, il massimo del confort a bordo. Il piano tariffario prevede una offerta declinata in cinque diverse opzioni: tre tariffe economy e due tariffe business che permettono ai viaggiatori di scegliere l’insieme di servizi più adatto alle proprie esigenze.

Efficienza, servizio di alto livello e cura dei passeggeri rappresentano i core values della Compagnia che da sempre opera come trait-d ’union tra i valori della Casa Madre tedesca e quelli del territorio italiano, in cui ha la propria sede.

Neos Air è la seconda compagnia aerea italiana, parte del Gruppo Alpitour e nata nel 2002. Il suo core business sono le rotte leisure di corto, medio e lungo raggio, pur avendo avviato negli ultimi anni voli di linea, operazioni per altri target, segmenti di mercato e ora anche cargo. Dispone di 12 aeromobili, 4 hub dislocati fra Milano Malpensa, Verona e Bologna e porta i propri clienti in oltre 50 destinazioni in tutto il mondo. Neos fa dell’innovazione, dell’attenzione al cliente e della qualità i suoi asset principali, focus che l’hanno portata a essere una delle compagnie più dinamiche e con la flotta più giovane d’Europa: possiede infatti B737 e 787 Dreamliner di ultima generazione. Nel 2019 ha contato più di 800 dipendenti, registrando un fatturato di 466 milioni di euro. Durante l’emergenza, ha supportato il Governo e la rete sanitaria nazionale effettuando humanitarian e rescue flights.