Carlo Berardelli è il nuovo presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Share

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici ha eletto il suo nuovo presidente, Carlo Bardelli, per il quadriennio 2021-2025. Il neopresidente ha ottenuto la larghissima maggioranza dei voti dell’Assemblea della Federazione. Dalla nota emerge che la sua designazione è stata l’esito di un percorso di consultazioni e dei successivi Consigli Generali che ha visto la massima convergenza di Associazioni e territori della federazione intorno alla sua candidatura.

Berardelli, nato a Roma, 56 anni, è senior partner di Deloitte. Da tempo partecipa alla vita associativa all’interno del Sistema Confindustria, ha anche ricoperto diverse cariche istituzionali; al momento è membro del Consiglio Generale di Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese di Roma, Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo. ‘

Bardelli ha affermato ‘Il mio ringraziamento ai soci che hanno sostenuto e sostengono unitariamente questa Federazione che ha radici ben consolidate nel Sistema Confindustria ed è interlocutore di diverse Istituzioni italiane ed europee. L’ecosistema dei servizi innovativi volti alla trasformazione digitale soffre però di un’eccessiva frammentazione nella rappresentanza ed oggi l’obiettivo, ambizioso ma percorribile, è quello di ricompattare la rappresentanza dei servizi innovativi e tecnologici in un’unica voce, autorevole ed incisiva”, conclude Berardelli. Il nuovo Presidente sarà affiancato da una squadra di due Vice Presidenti, Lorenzo D’Onghia, Vice Presidente con delega alla Rivoluzione Verde, Transizione ecologica e Sostenibilità e Vittoria Carli, Vice Presidente con delega alla Trasformazione digitale e all’Internazionalizzazione dei servizi, e il Consigliere Stefano Massari. A questa nuova squadra si affianca il Presidente del Comitato Nazionale di Coordinamento Territoriale, articolazione operativa della Federazione sui territori, Edoardo Gisolfi, VicePresidente di diritto della Federazione.