Technogym chiude il trimestre con un incremento della redditività

Share

Technogym ha chiuso il primo trimestre dell’anno con ricavi consolidati in crescita a 128,7 milioni, con un aumento del 10,2% sullo stesso periodo del 2020.
A trainare la crescita del gruppo, oltre al recupero del mercato b2b nelle aree geografiche in ripartenza, è anche la crescita dell’home fitness, che è più che raddoppiato rispetto a un anno fa (+129,2%) raggiungendo i 51,3 milioni di ricavi, con un incidenza sul fatturato di periodo pari al 40%. “Technogym chiude il primo trimestre del 2021 con un fatturato in crescita a doppia cifra, sostanzialmente allineato al primo trimestre del 2019, ed un incremento della redditività più che proporzionale. Tale risultato è frutto di una ulteriore accelerazione delle vendite home fitness a +130% e della ripartenza del BtoB, con il segmento Health in testa”, sottolinea l’ad Nerio Alessandri, nella foto. “Anche il segmento Fitness Club sta ripartendo, soprattutto in Asia Pacific ed in UK, aree in cui gli utenti finali stanno tornando in palestra con entusiasmo e gli operatori hanno confermato i piani di investimento. Nei prossimi mesi si prevede la ripartenza anche nel resto dell’Europa ed in Nord America”.