Motor Bike Expo torna a Verona in presenza

Share

Motor Bike Expo torna a Verona dal 18 al 20 giugno e lo fa come prima fiera in Italia in presenza dopo il via libera del Governo sulle riaperture. Dopo un primo rinvio a maggio, Motor Bike Expo torna quindi in pista, per la sua 13esima edizione a Veronafiere. Presenti le più blasonate case motociclistiche, i produttori di accessori, ricambistica e di abbigliamento, i tour operator specializzati in vacanze on the road.  Il tutto con il supporto della Federazione motociclistica italiana, dei moto club da tutte le regioni e di Federmoto che ha organizzato diverse iniziative in fiera, rigorosamente da vivere in sella. «La moto è uno dei mezzi più utilizzati per scoprire le bellezze di un territorio, oltre ad essere una soluzione di mobilità urbana – commenta Luca Zaia, presidente della Regione del Veneto –. Oggi in moltissimi la scelgono per viaggiare. Un mezzo riscoperto nel post lockdown e un mercato che nel corso del 2020 ha affrontato la crisi a testa alta e senza alcun sostegno. Non si tratta di una moda quindi, ma di una passione che spesso nasce da lontano. Penso a tante storie imprenditoriali di successo, alcune presenti anche nella nostra regione, simbolo di un mondo che continua a progettare, sviluppare e produrre in proprio i motori che equipaggiano le moto di serie, fino a diventare gruppi industriali tra i più importanti al mondo nel campo delle due ruote. E proprio in Veneto, oggi, il settore del motociclo fa da apripista al mondo fieristico, confermando uno dei più importanti saloni internazionali dedicati alle moto e ai biker”.