Mps presenta la dichiarazione non finanziaria e rafforza i temi della sostenibilità

Share

Montepaschi ha presentato la dichiarazione non finanziaria che, spiega una nota, ha rappresentato “nel difficile contesto della crisi pandemica da COVID-19” l’occasione “per rimettere a fuoco le priorità e riorganizzare le attività tenendo conto del grande cambiamento in atto su consuetudini, metodologie, convincimenti e aspettative a livello globale”. Nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, “la Banca ha proseguito il rafforzamento dei temi legati alla sostenibilità in vari ambiti”. “Il successo sostenibile delle imprese – commenta Patrizia Grieco, nella foto, presidente di Mps – va ormai considerato un cardine dei presupposti strategici di ogni piano industriale. L’anno trascorso e il perdurare dell’emergenza hanno ancora di più confermato la necessità di una visione olistica del valore di un’azienda. In Banca Mps abbiamo attuato un grande investimento sulle persone, con l’obiettivo di valorizzare e includere le potenzialità di ognuno. La valorizzazione del capitale umano resta perciò un obiettivo strategico che miriamo a conseguire con coerenza, in un’ottica globale che possa coniugare sviluppo, crescita, sostegno e inclusione. Questi quattro pilastri hanno permesso di affrontare, con grande reattività e coesione, un momento storico molto complesso senza perdere di vista la nostra storia e il nostro futuro”. La prima evidenza emersa nel 2020, sottolinea la banca, è stata quella dell’importanza del capitale umano, elemento cardine su cui impostare qualunque strategia di resilienza e di rilancio. La salute dei dipendenti e dei clienti è stata messa al centro degli interventi di messa in sicurezza delle filiali. Complessivamente il valore economico della ricchezza prodotta e distribuita dal Gruppo Montepaschi agli stakeholder con cui opera quotidianamente ammonta a 2,36 miliardi di euro. Da un punto di vista ambientale, è proseguito l’impegno, ormai storico, per la riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2 ed è stato erogato quasi 1 miliardo di euro di finanziamenti con scoring ambientale da Mps Capital Services.