Kering, nel Q1 i ricavi tornano ai livelli pre-Covid

Share

Kering archivia il primo trimestre dell’anno con ricavi pari a 3,9 miliardi di euro, in aumento del 21,4 % a tassi correnti (+25,8% a tassi comparabili). I ricavi hanno superato anche i livelli precedenti alla pandemia, segnando un +5,5% a tassi di cambio comparabili rispetto al primo trimestre 2019.

Francois-Henri Pinault, presidente e AD di Kering commenta come il brand abbia ottenuto ottimi risultati  nei quali hanno contribuito tutte le Maison  che hanno contribuito alla crescita e siamo particolarmente soddisfatti dello slancio di Gucci, nell’anno in cui la maison celebra il suo centenario.

Le vendite del canale retail, che rappresentano il 78% delle vendite totali, hanno segnato un +32%, grazie in particolare alle performance in Asia-Pacific (+46%) e Nord America (+83%), mentre il canale wholesale ha registrato +9% “in un contesto di distribuzione sempre più selettiva”, come specificato in una nota. Inoltre, il canale e-commerce ha registrato un +108 per cento.

A livello geografico, al contrario delle performance positive di Nord America e Asia-Pacific, Europa occidentale e Giappone “risentono ancora fortemente dell’interruzione dei flussi turistici”, con un calo rispettivamente del 34% e 3 per cento.

Per quanto riguarda i singoli brand, Gucci ha ottenuto “un’ottima performance” a quota 2,168 miliardi di euro (+20.2 % a tassi correnti e +24.6% a tassi comparabili), trainata “dalla crescita in Asia-Pacific e Nord America”.

Nel periodo, Yves Saint Laurent ha messo a segno un +18.9% a tassi correnti (+23.4% su base comparabile) pari a 517 milioni, con crescita a doppia cifra nel canale retail in tutte le categorie di prodotto e, a livello di mercati, in particolare in Nord America e in Asia-Pacific.Bottega Veneta ha registrato “un primo trimestre record” con un fatturato di 328,2 milioni di euro (+19,9% a tassi correnti e +24,6% a tassi comparabili), con tutte le categorie di prodotto cresciute a doppia cifra a livello retail.Le vendite retail sono cresciute del 29% su base comparabile nel trimestre e le vendite wholesale sono aumentate del 38%. Le performance di Alexander McQueen e Balenciaga sono state eccellenti per merito della rete di negozi diretti in Nord America e in Asia-Pacific, dove le due maison continuano a rafforzare la loro presenza.Il segmento gioielleria ha registrato un ottimo primo trimestre con Boucheron che ha ottenuto performance notevoli, in particolare in Giappone e Asia-Pacifico, e anche Pomellato. Ottima anche la performance di Kering Eyewear in tutte le aree geografiche.