Kering, presentato nuovo hub logistico

Share

E’ stato presentato ieri mattina in collegamento diretto mondiale il nuovo insediamento logistico di Kering a Trecate, in provincia di Novara. A due passi da Novara e 50 km da Milano, l’insediamento del gruppo leader nel lusso, con marchi come Gucci, Ysl, Dodo e Pomellato fino a Balenciaga, Bottega Veneta o Alexander McQueen si svilupperà su un’area totale di 420 mila metri quadri, di cui 200mila al coperto. La prima parte dello stabilimento è già operativa da circa un anno, mentre a seconda parte (oltre 100.000 m2) entrerà in attività entro il prossimo mese di giugno. Alla presentazione hanno partecipato Sorin Ciocan, Supply Chain & Logistics Director, e Jean François Palus, nella foto, managing director di Kering, e in collegamento da Parigi Richard Cawston, President supply chain di Xpo. partner logistico di Kering Costruito a tempo di record, il nuovo hub logistico globale del Gruppo si estende per oltre 162.000 metri quadrati (pari circa a 22 campi di rugby) e combina tecnologia e automazione, consentendo di incrementare significativamente le capacità del Gruppo in termini di spedizione (fino a 80 milioni di pezzi all’anno) e stoccaggio (fino a 20 milioni di pezzi). Nella struttura lavorano attualmente oltre 250 persone e si prevede che il numero totale di dipendenti raggiunga i 900 circa entro la fine del 2022. Lo stabilimento di Trecate sarà dotato uno dei più vasti sistemi di produzione di energia solare d’Europa, composto da pannelli fotovoltaici che, al completamento dell’edificio, forniranno un totale di 12,7 MW, con un risparmio stimato di 7.500 tonnellate di CO2 l’anno. Il sito sarà inoltre il primo complesso industriale in Italia a produrre più energia di quella consumata. L’elettricità in eccesso sarà reimmessa nella rete di distribuzione elettrica nazionale, per essere utilizzata nei negozi Kering e nelle sedi aziendali in Italia.