Bologna, un format per rilanciare la città

Share

Il format prevede la presenza a maggio in città di due rappresentanti di Lonely Planet, un videomaker e un Instagrammer, con la realizzazione di diversi articoli e un video-reportage dedicato, per offrire nuove fonti di ispirazione a chi ricomincia a viaggiare, ponendo l’accento sulla sostenibilità e la sicurezza dell’esperienza turistica. C’è anche Lonely Planet al fianco di Bologna per la ripartenza del turismo: è di ieri l’annuncio della partnership tra Destinazione turistica Bologna metropolitana ed EDT, casa editrice delle guide Lonely Planet in lingua italiana, grazie alla quale anche Bologna sarà tra le mete protagoniste del progetto “Italia On The Road | 48 ore a…”.Bologna, nella sua più ampia strategia di rilancio post Covid come città d’arte messa a punto da Destinazione turistica Bologna metropolitana e Bologna Welcome partecipa all’iniziativa assieme a Roma, Genova, Torino, Taranto, Capri e Gorizia. I contenuti aggiornati del ‘soggiorno’ saranno raccolti e pubblicati sull’ hub di www.lonelyplanetitalia.it dedicato al progetto. In particolare, verranno realizzati: un video che racconta le diverse anime di Bologna, un articolo, un diario di viaggio, una gallery fotografica, oltre alla copertura sui canali social, che saranno poi ulteriormente amplificati grazie alla partnership con la community Igers Italia e Repubblica.it.La campagna promozionale, che avrà azioni online e offline, racconterà anche le grandi aperture e riaperture – a partire dai complessi museali, la Torre dell’Orologio, le Due Torri, Casa Dalla, una collezione di nuovi tour realizzati da Bologna Welcome in collaborazione con le associazioni di categoria delle guide professionali – e i grandi eventi confermati come il cartellone “Bologna Estate”, “Repubblica delle Idee” e i festival “Il Cinema Ritrovato” e “Sotto le Stelle del Cinema”. Altro grande fuoco della campagna sarà la webapp MyBologna. Attraverso quest’ultimo strumento tecnologico, in particolare, risulterà evidente per i visitatori cosa sia Bologna Sicura: una città, come un ambiente tecnologico, in cui è possibile in un click prenotare appuntamenti o parlare in real-time con la città, prenotare in sicurezza tour ed esperienze turistiche, prenotare un ristorante o risolvere problemi pratici sugli spostamenti e sulla vita quotidiana nella Destinazione. Il tutto in un quadro di personalizzazione delle informazioni e con la possibilità di ricevere notifiche e informazioni in tempo reale. “Il progetto di Lonely Planet – commenta Matteo Lepore, Presidente di Destinazione turistica Bologna metropolitana e Assessore alla Cultura, Turismo e Promozione della città del Comune di Bologna – si inserisce a pieno nella strategia di rilancio delle città d’arte è un obiettivo strategico per tutto il Paese”. “Bologna è un’atmosfera unica al mondo che i turisti finalmente liberi torneranno ad apprezzare”, conclude Valerio Veronesi, Presidente Camera di Commercio di Bologna.