Gianni Orlandi è il nuovo presidente dell’Organo di Vigilanza sulla parità di accesso alla rete di TIM

Share

Gianni Orlandi, nella foto, è il nuovo Presidente dell’Organo di Vigilanza indipendente istituito dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) con l’obiettivo di monitorare e verificare che tutti gli operatori di telecomunicazioni abbiano la parità di trattamento nell’accesso alle infrastrutture di rete di TIM. L’Organo di Vigilanza (OdV) è composto da cinque membri, di cui tre sono designati dall’Agcom e due da TIM, e svolge le proprie funzioni in assoluta indipendenza restando in carica per 5 anni. Il Presidente è scelto dall’Agcom secondo adeguati requisiti di onorabilità, indipendenza e professionalità. Oltre al Presidente Orlandi, fanno parte del board Francesco Sclafani, Maurizio Mensi, Fabio Di Marco e Giovanni Amendola. L’Organo di Vigilanza svolge inoltre specifiche attività di analisi e studio a supporto dell’Autorità. Gianni Orlandi è Professore ordinario di Elettrotecnica presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni della Facoltà di Ingegneria dell’Università Sapienza di Roma. E`membro del Consiglio Scientifico della Fondazione Roma Sapienza e presso l’Ateneo romano ha ricoperto numerosi incarichi, tra i quali Consigliere alle Politiche Universitarie, Prorettore alla Pianificazione Strategica, Pro Rettore Vicario, Preside della Facoltà di Ingegneria e Direttore del Dipartimento di Scienza e Tecnica dell’Informazione e della Comunicazione (Infocom) e del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni. Gianni Orlandi succede a Francesco Sclafani, il cui incarico di Presidente è terminato il 31 marzo 2021. “Favorire una rapida digitalizzazione è fondamentale per accelerare la crescita economica del Paese. Con questo obiettivo l’Organo di Vigilanza assicura a tutti gli operatori del mercato l’accesso alla rete TIM alle stesse condizioni, tutelando in tal modo gli investimenti e gli utenti finali –ha dichiarato il Presidente Gianni Orlandi -. Il ruolo strategico delle infrastrutture di rete ultrabroadband è stato dimostrato con forza dagli avvenimenti dell’ultimo anno, grazie alla possibilità di lavorare e studiare a distanza e accedere online ai servizi della pubblica amministrazione. Ringrazio l’Avvocato Francesco Sclafani che prima di me ha guidato l’Organo di Vigilanza e lo ha preparato a cogliere le sfide che nei prossimi mesi ci aspettano”.