Maire Tecnimont ha inaugurato un impianto di riciclo di rifiuti organici in India

Share

Il gruppo Maire Tecnimont (nella foto, l’a. d. Pierroberto Folgiero) ha inaugurato un impianto pilota per il riciclo di rifiuti organici presso l’Istituto Nazionale di Tecnologia Karnataka a Suratzhkal, in India. Il progetto è stato finanziato dalla controllata Tecnimont Private Limited (Tcpml) a dimostrazione dell’impegno del Gruppo nel raggiungimento degli obiettivi di Responsabilità Sociale e quale ulteriore passo nello sviluppo dell’energia verde. Il Gruppo Maire Tecnimont ha inoltre annunciato che attraverso il suo hub di ingegneria ha sottoscritto un accordo per la costituzione di un centro di ricerca interdisciplinare, il Centro di Ricerca Maire Tecnimont per il riciclo di rifiuti organici e per l’Economia Circolare (Maire Tecnimont Centre for Research on Waste Recycling and Circular Economy) al fine di rafforzare il proprio impegno nella ricerca a supporto della transizione energetica facendo leva anche sulle competenze distintive e sull’expertise del Gruppo, accompagnando gli studenti nel loro percorso di sviluppo e di formazione. Maire Tecnimont fornirà anche 16 borse di studio agli studenti a partire dall’anno accademico 2021-2022 per la loro attività di ricerca e il lavoro pioneristico nel campo della transizione energetica e della chimica verde. La società ha già finanziato 2 borse di studio durante l’anno accademico 2020-2021 presso il campus Nitk.
 L’impianto di biogas consentirà a Nitk di generare energia convertendo gli scarti alimentari e vegetali provenienti dalle mense dell’istituto attraverso la digestione anaerobica (processo biologico in assenza di ossigeno che trasforma la sostanza organica in biogas).