Enel tra le 50 aziende più sostenibili nel mondo ai “2020 SEAL Business Sustainability Awards”

Share

Enel (nella foto, l’a. d. Francesco Starace) è tra i vincitori dei 2020 SEAL (Sustainability, Environmental Achievement & Leadership) Business Sustainability Awards, che premiano la leadership, la trasparenza e l’impegno di brand globali in pratiche di business sostenibili. Nello specifico, Enel è stata inserita nella categoria 2020 SEAL Organizational Impact Award, che riconosce la performance di sostenibilità aziendale complessiva e rappresenta le 50 aziende più sostenibili a livello globale.

Il 2020 SEAL Organizational Impact Award combina due serie di dati ESG (Environmental, Social and Governance) di livello mondiale: la A-List™ del CDP[1] e il Corporate Sustainability Assessment (CSA, ora incluso in S&P Global ESG Scores™)[2]. I vincitori sono stati selezionati combinando e classificando i risultati aggregati di queste due valutazioni di sostenibilità.

In particolare, al riconoscimento di Enel nel 2020 SEAL Organizational Impact Award hanno contribuito il punteggio massimo (A/A) ottenuto nell’ultima edizione del CDP per il secondo anno consecutivo e l’ottimo punteggio, il più alto di sempre per Enel (89/100), ottenuto nel CSA. Entrambe le valutazioni hanno riconosciuto la leadership di Enel nell’affrontare il cambiamento climatico e nel promuovere la decarbonizzazione dell’economia globale, promuovendo l’open innovation e pratiche responsabili di gestione aziendale lungo l’intera catena del valore.

SEAL Awards è un’organizzazione a sostegno dell’ambiente che premia la leadership con i suoi riconoscimenti, finanzia la ricerca e porta avanti campagne di riduzione dell’impatto ambientale. I pilastri fondamentali di SEAL Awards sono i Business Sustainability Awards, che premiano le aziende più sostenibili a livello mondiale, gli Environmental Journalism Awards e gli Environmental Research Grants.

Come ulteriore prova dell’impegno di Enel per i temi ESG, il Gruppo ha ottenuto il primo posto su 150 aziende italiane, con un punteggio totale di 95,55, nell’edizione di gennaio 2021 dell’EGS Perception Index di Reputation Science. L’indice valuta la percezione di sostenibilità delle aziende sul web, assegnando un punteggio da 0 a 100, sulla base della vicinanza del brand ai temi ESG.

La leadership di Enel in tema di sostenibilità è riconosciuta a livello mondiale anche dalla presenza del Gruppo in diversi altri rinomati ranking e indici di sostenibilità, come ad esempio i Dow Jones Sustainability Indices World e Europe, gli MSCI ESG Leaders Indices, la FTSE4Good Index Series, la Climate “A” List di CDP, gli indici Euronext Vigeo-Eiris 120, l’indice STOXX Global ESG Leaders, il rating ISS “Prime”, il Refinitiv TOP 100 Diversity and Inclusion Index, il Bloomberg Gender-Equality Index, l’Equileap Gender Equality in Europe Ranking, gli indici ECPI e i Thomson Reuters/S-Network ESG Best Practices Indices.

Il Gruppo sta attirando sempre maggiore attenzione da parte degli investitori socialmente responsabili, la cui quota nella società è in costante crescita, e rappresenta oggi circa il 13,4% del capitale di Enel, un valore più che raddoppiato rispetto al 2014. Questo incremento, coerente con il crescente riconoscimento dell’importanza degli elementi non finanziari nella creazione di valore sostenibile a lungo termine, testimonia la crescente leadership di Enel a livello globale in termini di sostenibilità.