Reddito di cittadinanza, come avere fino a 480 euro in più con la carta acquisti

Share

Chi percepisce il Reddito di cittadinanza può ottenere fino a 480 euro come bonus addizionale grazie alla carta acquisti Inps, o social card Inps.

Chi percepisce il Reddito di cittadinanza può ottenere fino a 480 euro come bonus addizionale grazie alla carta acquisti Inps, o social card Inps.

Carta acquisti, cos’è e a chi spetta
Introdotta con il Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008, la carta acquisti Inps è una carta prepagata che spetta ad alcune famiglie in condizioni di disagio economico. Sulla carta si accredita bimestralmente una somma di denaro che può essere utilizzata per la spesa alimentare negli esercizi convenzionati e per il pagamento delle bollette di gas e luce presso gli uffici postali. La carta non è comunque abilitata al prelievo di contanti.

Viene concessa ai cittadini italiani con più di 65 anni, o meno di 3 anni. In questo caso il titolare della social card è chi ha la patria potestà del bambino o della bambina.
Per essere compatibile col Reddito di cittadinanza, servono questi requisiti:

  • non godere di trattamenti o, nell’anno di competenza del beneficio, godere di trattamenti di importo inferiore a 7.001,37 euro per l’anno 2021 se di età compresa tra 65 anni e 69 anni o a 9.335,16 euro per l’anno 2021 dai 70 anni in su;
  • avere un ISEE in corso di validità inferiore a 7.001,37 euro per l’anno 2021;
  • non essere, da soli o insieme al coniuge, intestatari di più di una utenza elettrica domestica, di più di una utenza elettrica non domestica, di più di due utenze del gas;
  • non essere, da soli o insieme al coniuge, proprietari di più di due autoveicoli, di più di un immobile ad uso abitativo con una quota superiore o uguale al 25%, di immobili che non siano ad uso abitativo o di categoria catastale C7 con una quota superiore o uguale al 10%;
  • non essere, da soli o insieme al coniuge, titolari di un patrimonio mobiliare superiore a 15.000 euro come rilevato nella dichiarazione ISEE;
  • non essere fruitori di vitto assicurato dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni perché ricoverati in istituto di cura di lunga degenza o detenuto in istituto di pena.

Carta acquisti, a quanto ammonta
La carta permette di ricevere 480 euro l’anno, in rate di 80 euro ogni due mesi a partire da gennaio 2021, e uno sconto del 5% dai negozianti convenzionati.
Può essere utilizzata per la spesa alimentare (nei negozi convenzionati), per acquistare farmaci e per il pagamento delle utenze domestiche (luce e gas).  Il sito Inps ricorda che gli acquisti con la carta, presso le farmacie convenzionate e attrezzate, danno anche il diritto alla misurazione gratuita della pressione arteriosa e del peso corporeo.
Non può essere utilizzata per prelevare contanti.

Carta acquisti, come fare richiesta
La domanda deve essere presentata presso un ufficio postale utilizzando i moduli disponibili sul sito di Poste Italiane. Nella domanda l’interessato deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, di essere in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legge. L’ufficio postale trasmetterà in via telematica all’Inps la domanda per le necessarie verifiche e, in caso di esito positivo, inviterà il titolare a recarsi presso un ufficio postale per ritirare la carta su cui sarà già stato accreditato l’importo del bimestre di presentazione della domanda.

Libero.it