Bagnoli, online la gara per l’adeguamento delle infrastrutture e del collettore Arena Sant’Antonio

Share

Vale oltre 8,5 milioni di euro la procedura di gara pubblicata da Invitalia (nella foto, l’a. d. Domenico Arcuri) per affidare i servizi di progettazione e le indagini funzionali alla realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e di adeguamento del collettore Arena Sant’Antonio, nell’ambito del complessivo Piano di Risanamento Ambientale e di Rigenerazione Urbana di Bagnoli – Coroglio. 

In particolare, la gara prevede l’affidamento di: 

  • servizi di ricerca preventiva di ordigni bellici, indagini geologiche, ambientali, geotecniche, strutturali e rilievi topografici;
  • indagini ambientali, geognostiche e geotecniche di campo;
  • servizi di progettazione definitiva per appalto integrato e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione;
  • servizi di direzione dei lavori e di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione. 

Si tratta di uno step fondamentale dell’importante percorso svolto in questi anni da Invitalia insieme a tutte le amministrazioni e i soggetti istituzionali coinvolti nel programma di rigenerazione urbana sul tema delle reti idriche e dei trasporti.   

Invitalia ha infatti redatto il Progetto di fattibilità tecnica ed economica delle Infrastrutture e Servizi che è stato poi presentato in Conferenza dei Servizi Preliminare, conclusasi il 29 giugno 2020, e sottoposto alla valutazione del Comitato Tecnico Amministrativo del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche completata il 9 dicembre 2020.  

Tale percorso ha portato, in seguito alla Cabina di Regia dell’11 dicembre 2020, alla successiva sottoscrizione dell’Accordo per le infrastrutture tra il Commissario Straordinario di Governo, il Comune di Napoli e Invitalia che disciplina le fasi di indagini, progettazione, realizzazione e collaudo delle opere infrastrutturali interne ed esterne strettamente funzionali a quelle interne, assicurando un presidio e una gestione coordinata di tutta la filiera di attuazione delle opere.  

Per presentare le offerte c’è tempo fino al 9 febbraio 2021.