Lottomatica cede a Gamenet le sue slot machine e le sale scommesse per 950 milioni

Share
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Slot-machine.jpg

Nel mercato italiano delle slot machine e delle videolotterie arriva una vera rivoluzione. Lottomatica ha ceduto a Gamenet tutte le sue “macchinette”, oltre alle sale scommesse sul territorio e al sito internet. Un’operazione che, hanno spiegato le due società, vale quasi un miliardo di euro (950 milioni per l’esattezza). Di fatto Lottomatica, controllata da Igtech, abbandona definitivamente il settore delle slot e delle sale scommesse in Italia.

Rimarrà operativa, dunque, soltanto nel gioco del Lotto e del Gratta e Vinci

Gamenet, società controllata dal fondo di investimento Apollo, diventa con questa operazione il primo operatore sul mercato del gioco legale in Italia. “Con questa operazione, che si perfezionerà nella prima metà del 2021, dopo le autorizzazioni dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dell’Antitrust“, si legge in una nota, “il Gruppo Gamenet diviene dunque la maggiore realtà del settore del gioco pubblico italiano e uno dei principali attori del mercato europeo, con ricavi ed Ebitda aggregati pro forma rispettivamente pari a circa euro 1,6 miliardi e circa euro 370 milioni per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019. Un’azienda solida”, procede la nota, “che potrà mettere a fattor comune know-how ed esperienze condivise grazie all’ingresso di attività di grande valore e ricche di storia e competenze come quelle provenienti da Lottomatica, e assicurare così standard di qualità e di sicurezza ancora più elevati”.

Per il momento Lottomatica e Gamenet manterrebbero due concessioni e due marchi separati. Ma è probabile che in prospettiva il nuovo gruppo possa assumere il marchio Lottomatica, mentre il gruppo del Lotto dovrebbe assumere il nome di Igtech Italia. 

“Siamo da sempre impegnati a fornire ai nostri clienti prodotti ed esperienze di consumo eccellenti e sicure”, ha commentato l’Amministratore Delegato del Gruppo, Guglielmo Angelozzi. “Attraverso questa acquisizione, la qualità degli asset e delle persone provenienti da Lottomatica rafforzerà ulteriormente le già straordinarie capacità operative del Gruppo Gamenet, il suo capitale umano ed il portafoglio dei brand. Restiamo impegnati a supportare il nostro bouquet di marchi, senza eguali nel mercato italiano e rimarremo sempre concentrati sulla qualità dei nostri prodotti e servizi e sulla crescita del nostro business e di quello dei nostri partner”.

“Con questa acquisizione acceleriamo notevolmente i nostri piani per il mercato italiano. I Fondi Apollo continueranno a sostenere la strategia di crescita di Gamenet Group, mantenendo sempre un approccio disciplinato alla gestione della leva finanziaria.”, ha commentato Andrea Moneta, Presidente di Gamenet Group e senior advisor di Apollo Management International LLP, fondo d’investimento che, attraverso Gamma Bidco S.p.A., controlla Gamenet Group. “In qualità di leader globale negli investimenti alternativi, questa transazione, nonostante la significativa incertezza dell’economia a causa della pandemia da Covid-19, mostra in maniera chiara la nostra fiducia nel Paese, nella sua regolamentazione e nella sua resilienza”.

«L’operazione consente a Igt di capitalizzare la sua leadership nel mercato B2C delle gaming machine, delle scommesse sportive e del gioco online in Italia, ad una valutazione significativa rispetto a transazioni simili nello scenario italiano, consentendo di rafforzare la nostra flessibilità finanziaria -ha sottolineato Marco Sala, Ceo di Igt-.

In linea con la nostra recente riorganizzazione, il positivo riequilibrio delle nostre attività e della nostra presenza geografica ridefinisce e semplifica le nostre priorità migliorando i margini di profitto della Società, la generazione di flussi di cassa e il profilo del debito.»