5G: Gb anticipa bando installazione nuove componenti Huawei

Share

Da settembre 2021, secondo le linee guida del governo Johnson

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Londra.jpg

Scatterà dal settembre 2021 il bando sull’installazione di nuove componenti del colosso cinese Huawei da parte delle aziende britanniche di telecomunicazione impegnate nello sviluppo delle moderne reti 5G. Lo ha stabilito il governo di Boris Johnson nelle linee guida relative alla legge – annunciata nei mesi scorsi e depositata oggi in Parlamento – che prende di mira i “fornitori” del settore tlc considerati “ad alto rischio” per la sicurezza nazionale.

Le linee guida sono state firmate dal ministro della Cultura, dei Media e del Digitale, Oliver Dowden.

In base alla proposta di legge – messa in cantiere dopo un lungo periodo di pressioni anti Huawei da parte dell’alleato americano nei confronti di Londra – le aziende britanniche saranno tenute a liberarsi di tutta le componenti fornite dal gigante cinese entro il 2027. Ma le indicazioni attuative di Dowden precisano ora che dal settembre prossimo non saranno più autorizzate ad acquisirne di nuove e potranno solo continuare a garantire la manutenzione di quanto già acquistato. Alle linee guida è poi allegata “una strategia di diversificazione della catena” dei venditori, in modo che il Paese “non dipenda più da un pugno” di fornitori.


ANSA