Patrimoni viventi, ecco il vincitore

Share

 Il comune di Mongiana, nelle Serre vibonese, con il progetto “Le Reali ferriere borboniche di Mongiana“, si è aggiudicato il primo premio nazionale “Patrimoni viventi” indetto dal Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali e destinato ad associazioni, enti ed istituzioni di tutto il territorio nazionale.
Le Reali ferriere ed Officine di Mongiana o villaggio Siderurgico di Mongiana sono un importante complesso siderurgico realizzato nel 1770 dai Borbone di Napoli. Parte integrante del complesso industriale e militare del Regno delle Due Sicilie ed impianto di base per la produzione di materiali e semilavorati ferrosi arrivò nel 1860 a dare lavoro a circa 1500 operai. I resti monumentali sono state riconosciute come “un unicum a livello nazionale”. La commissione di Ravello Lab ha valutato le candidature secondo cinque criteri: impatto territoriale, rispetto dei principi dello sviluppo sostenibile, innovatività dell’intervento, coinvolgimento degli stakeholder (addetti ai lavori) e della comunità locale, economicità dell’intervento di valorizzazione. Mongiana mira ora a valorizzare ulteriormente il sito ed essere così da esempio per altre realtà regionali che puntano sulla cultura per risollevare le proprie condizioni sociali ed economiche.