Firenze, il museo della Fondazione Zeffirelli resta in città con un omaggio a Dante

Share

“Il museo della Fondazione Zeffirelli resterà a Firenze; nelle prossime settimane illustreremo le novità a cui stiamo lavorando, con i nuovi percorsi espositivi, le iniziative, i concerti e il programma di eventi collegato al Settecentenario di Dante Alighieri”. Così Pippo Zeffirelli, presidente della Fondazione Franco Zeffirelli. “Il museo resta a Firenze – ha ribadito Zeffirelli – e contrariamente a quanto riferito oggi da alcuni organi di stampa non ho mai detto che lo avrei trasferito in Russia o in America. Né che il museo va male rispetto al periodo che stiamo vivendo”. Il museo, che raccoglie la storia e i cimeli del grande regista fiorentino, “deve far fronte – ha detto ancora il presidente – alle difficoltà legate al lockdown e all’assenza dei turisti stranieri come quasi tutti i musei fiorentini: nonostante le difficoltà oggettive del periodo, che riguardano tantissimi esercizi e non solo la Fondazione Zeffirelli, stiamo lavorando sodo con bellissimi risultati per ampliare l’offerta formativa e culturale per la città di Firenze nel nome del Maestro”.
“Vogliamo rinnovarci per il nostro pubblico – ha concluso – con grandissima attenzione anche verso i bambini, per i quali sono già state predisposte diverse iniziative”.